Si chiama Angeline Flor Pua, ha 22 anni, è una modella di Anversa e sabato scorso ha realizzato il suo più grande sogno: è stata incoronata Miss Belgio 2018 e rappresenterà il paese al concorso Miss Universo di quest'anno. Ha dei lunghi capelli scuri e ondulati, un sorriso smagliante, gli occhi a mandorla ma, nonostante sia bellissima e sia riuscita a battere le altre 39 candidate arrivate in finale, la sua vittoria ha scatenato innumerevoli polemiche.

Ha infatti origini filippine e sono molti quelli che considerano ingiusta la scelta dei giudici. Non essendo una "vera belga" secondo il loro punto di vista, il suo trionfo sarebbe ingiusto e ridicolo. Gli haters, in particolare, hanno cominciato a prenderla di mira sui social con insulti razzisti, sostenendo con forza che la corona dovesse andare a una classica bellezza belga bionda e con gli occhi azzurri e non a una ragazza dagli evidenti tratti asiatici. Angeline, al settimo cielo per il traguardo raggiunto, si è detta ferita da quei terribili commenti.

"Fa molto male. Mi tocca molto profondamente ma sono nata in Belgio, sono cresciuta in Belgio. Ho la nazionalità belga. I miei genitori si sono incontrati in Belgio, anche se sono entrambi filippini, e non vedo alcuna ragione per cui non possa essere Miss Belgio", ha dichiarato la reginetta di bellezza. Per il momento, non può fare altro per dimostrare a tutti di essersi meritata quel riconoscimento. Angeline farà il possibile per rendere orgoglioso sia il suo paese che la comunità filippina, dando prova del fatto che il Belgio è ormai caratterizzato da una popolazione multirazziale.