E' iniziata oggi la Milano Fashion Week in cui verranno presentate le collezioni uomo per la prossima Primavera/Estate 2015. Nel primo giorno di Milano Moda Uomo hanno sfilato grandi nome del fashion italiano ed internazionale come CoSTUME NATIONAL, Dolce&Gabbana, Trussardi, John Varvatos, MSGM e Versace. Osservando gli abiti maschili è possibile notare che la moda anche per la prossima stagione calda volge lo sguardo al passato, ispirandosi allo stile di ieri per creare capi contemporanei. Altro comune denominatore sembra essere la ricerca di una nuova eleganza, estremamente comoda e portabile, di uno stile che si adatti alle esigenze dell'uomo di oggi, di un uomo che desidera esprimersi in piena libertà, creando ogni giorno il proprio look con capi dalle linee morbide e confortevoli che allo stesso tempo siano originali e fuori dagli schemi.

L'eleganza libera di CoSTUME NATIONAL

A colpire in questo primo giorno di Milano Moda Uomo è senza dubbio la collezione maschile per la Primavera/Estate 2015 disegnata da Ennio Capasa, stilista di CoSTUME NATIONAL. Il designer volge lo sguardo al passato ispirandosi allo stile di grandi icone del rock come Mick Jagger e David Bowie. Le linee over di pantaloni e giacche, i colori accesi, tra cui arancio e viola, sono gli elementi utilizzati da Capasa per creare la sua "Free Elegance", l'eleganza libera di un uomo che, come i grandi rocker, desidera e soprattutto ha il coraggio di rompere gli schemi, di uscire dalle regole liberandosi dai clichè che solitamente pervadono la moda maschile. "Per la collezione uomo P/E 2015 – afferma lo stilista – ho lavorato all'insegna della libertà creativa, ho guardato a quelle icone del Rock and Roll a cui ho legato le radici del mio stile: da Mick Jagger a David Bowie, Lou Reed, Bob Dylan e Jimy Hendrix. Tutte hanno in comune l'eleganza vissuta liberamente. E' tempo di rompere gli schemi, di liberarsi dai clichè di sorprendere con un canto libero".

MSGM e la poetica delle contrapposizioni

 

Massimo Giorgetti, designer di MSGM, per la nuova collezione uomo P/E 2014 sceglie di proporre un mood più classico rispetto al passato, senza però rinunciare allo stile trendy ed ipermoderno che caratterizza il suo marchio. Si ispira ai celebri arazzi ricamati di Alighiero Boetti, quelle "mappe d'arte" in cui l'artista italiano si divertiva a ricreare il planisfero con filati colorati, ricamando le bandiere di ogni paese sui continenti. Giorgetti riprende dunque i colori, le bandiere e lo "stile collage" di Boetti mescolando il tutto con nuance fluorescenti, con stampe pop come maxi pois, cactus e ananas impresse su canvas. Il risultato finale è un affascinante e ipermoderno caledoscopio di disegni e ispirazioni contrapposte. Per Giorgetti tutto può convivere insieme, anche su un solo capo, così le felci sono rotte dalle bandiere, mentre le bandiere sono rotte da nastri segnaletici optical in black&white. Dalla rottura e dalla contrapposizione nasce la poetica di MSGM, nasce uno stile in cui elementi del guardaroba maschile anni '50 e '60 si sposano alla perfezione con una silhouette anni '80, in cui l'eleganza classica convive con ispirazioni contemporanee.

L'uomo sexy di Versace

 

Donatella Versace per la prossima Primavera/Estate 2015 pensa ad un uomo forte ed estremamente sensuale, un uomo deciso che non ama passare inosservato e non ha paura di sperimentare indossando, ad esempio, interi completi dipinti da tonalità pastello. La nuova collezione di Versace resta ben salda alla tradizione della maison: non mancano le stampe, i maxi gioielli e i capi più strong come shirt a rete e pantaloni traforati. Sembra però che per la prossima stagione calda Mrs Versace abbia voluto proporre uno stile più pulito e meno estremo rispetto allle ultime collezioni del marchio viste in passerella. La designer riesce a mescolara l'eleganza di abiti classici con linee iper moderne, dando un tocco originale con splendide tonalità che restano ben impresse nella mente o con bizzarie a cui non si riesce a resistere, una su tutte la jumpsuit che riprende le linee e le forme di un classico completo con giacca e pantalone.

John Varvatos e l'uomo che va all'opera di giorno

Per la collezione Primavera/Estate 2015 John Varvatos crea il guardaroba per un uomo che "va all'opera di giorno". Il designer cita l'iconico album dei Queen "A Night at the Opera" e attinge al mondo dell'eleganza formale degli abiti da sera, mescolando l'elemento classico con un'attitudine casual fatta di capi morbidi ed estremamente confortevoli. Unisce dunque formale ed informale per portare in passerella una nuova eleganza, più giovane e moderna, perfetta per un uomo che ama essere al passo con le ultime tendenze senza rinunciare ad un tocco classico. Il designer utilizza tessuti e colori, che solitamente sono impiegati solo ed esclusivamente per capi da giorno, per creare pezzi che riprendono le forme degli abiti formali: giacche smoking e a coda sono realizzate in lino e cotone leggerissimo con tagli a vivo, mentre i colori sono candidi e tenui come il bianco ed il beige. Nella collection di Varvatos il rigore tradizionale del guardaroba da sera viene totalmente destrutturato per aprire all'uomo moderno una serie di infinite possibilità.

Il worker elegante di Trussardi

 

Gaia Trussardi, direttrice creativa della maison italiana, per creare la nuova collezione maschile Primavera/Estate 2015, lavora su un collage di iconografie opposte dando vita all'immagine di un uomo affascinante e virile. La stilista mescola un impeccabile stile formale con la ruvida eleganza del workwear, disegnando capi in grado di unire la cultura del corpo a quella dell'abito, capi perfetti per un uomo contemporaneo e cosmopolita, un uomo che ama le contaminazioni e che per vestirsi sceglie di ispirarsi al passato inserendo dettagli moderni. Nella collezione primaverile Gaia Trussardi gioca con le proporzioni e i volumi, si diverte a creare giacche doppio petto over dalle linee comode, abbinate a pantaloni large a vita alta con tre pinces. Le regole del formalwear sono rotte attraverso l'utilizzo di tessuti inconsueti e con l'inserimento nel guardaroba dell'uomo Trussardi di capi ripresi dallo sportswear trasformati in versione couture. Il risultato finale è una collezione elgante ed originale in cui l'abito formale da uomo rinasce grazie ad ispirazioni opposte che si uniscono.