Ha preso il via la Fashion Week di Milano, sulle cui passerelle verranno presentate le collezioni donna per la prossima Primavera/Estate 2015. Nel primo giorno della manifestazione hanno sfilato grandi nomi della moda italiana come Gucci, Fay, Francesco Scognamiglio, N21 di Alessandro Dell'Acqua, e presentato le proprie creazioni giovani designer come Angelos Bratis e Daniele Carlotta. Tra i centinaia di abiti presentati e le collezioni che hanno sfilato abbiamo scelto 10 cose da tenere d'occhio, 10 must have irrinunciabili per la prossima primavera, ecco le cose cha abbiamo più amato sulle passerelle del primo giorno della Milano Fashion Wee.

1. Le stampe etno-punk di Byblos Milano

Sulla passerella di Byblos Milano sfilano abiti dalle linee iper moderne e squadrate, ricoperti con maxi pattern ispirati alla cultura Masai. Lo stilista del marchio, Manuel Facchini, ha scelto di guardare verso terre lontane per "rubare" motivi geometrici e disegni da mescolare con dettagli moderni, come cut spigolosi e colori fluo, creando originali abiti a metà strada tra lo stile punk e e quello etnico.

2. I tagli asimmetrici di Angelos Bratis

Il giovane designer greco porta in passerella abiti dai tessuti leggiadri semplici ed eleganti. I modelli dal colore unico e senza alcuna decorazioni sono impreziositi esclusivamente con drappeggi e tagli del tessuto. I tubini midi prendono vita con le onde create nella seta da sapienti tagli asimmetrici, mentre gli stessi cut irregolari donano alle scollature dei lunghi abiti un tocco geometrico orginale e affascinante.

3. I preziosi decori su tessuti impalpabili di Francesco Scognamiglio

Tessuti trasparenti, stoffe candide e colori pastello sono esaltati da splendidi decori floreali e da ricami lucenti nella collezione Primavera/Estate 2015 di Francesco Scognamiglio. Il designer ci fa innamorare dei lunghi abiti dalla superficie impalpabile, dei modelli sensuali perfetti per una donna elegante che ama apparire senza però essere eccessiva, per una donna soave dall'anima rock.

4. Le strisce in stile "collegiale" di I'M Isola Marras

Antonio Marras porta in passerella una "collegiale" di Alghero e per creare gli abiti della sua linea young, I'M Isola Marras, utilizza tutto la sua ironia reinterpretando il classico stile college fatto di mini abiti, shirt e capi con maxi stripes. Ci siamo innamorati dei completini con shorts e giacchine over, delle clutch in black&white e dei capi decorati con paillettes tono su tono.

5. Lo stile military chic di N.21

Oltre ad abiti in seta con stampe check e gonne a tubo in pizzo colorato, sulla passerella di N.21 dello stilista Alessandro Dell'Acqua fanno il loro ingresso abiti e capi dallo stile military chic in cui dettagli bon ton, come il colletto white, si mescolano con linee rigorose e con accessori lucenti e glamour, come le cinture in pelle ricoperte di cristalli tono su tono.

6. Il denim rivisitato in chiave chic sulla passerella di Gucci

Frida Giannini, designer di Gucci, porta in passerella gli anni '70 e propone la sua visione del denim rivisitando il tessuto casul in chiave chic. In passerella fanno il loro ingresso divertenti mini abiti in denim e jeans over con pinces abbinati a giacchine simil militari.

7. Le stampe pop di Daniele Carlotta

Il giovane designer si ispira ad un viaggio a Miami per creare le stampe pop che decorano alcuni dei suoi splendidi abiti da sera. I colori neon delle insegne della città americana decorano longdress in seta dalle linee eleganti, si mescolano con fantasie floreali iper classiche creando un affascinante incontro-scontro tra ispirazioni apparentemente opposte che si incontrano per dar vita a qualcosa di inaspettato.

8. Il bianco candido di Dondup

Un bianco candido è protagonista nella romantica collezione Primavera/Estate 2015 di Dondup. Il marchio propone lunghi abiti in cui il total white è intervallato da piccoli sprazzi di colore acceso e completi bianchi con originali giacche dal taglio asimmetrico.

9. Le fantasie optical di Fausto Puglisi

Affascinanti stampe optical sfilano sulla passerella P/E 2015 di Fausto Puglisi, lo stilista decora abti dalle linee pulite con prints alla over in black&white che iponizzano l'occhio, mescolando i disegni e riuscendo a creare un continuum tra pattern apparentementi opposti.

10. I fiori e le frange hippie di Alberta Ferretti

Frange in stile hippie e romantici fiori spuntano sulle creazioni primaverili di Alberta Ferretti. I colori sono tenui, i tessuti sono a fondo unico ad impreziosire i capi femminili solo lunghe frange, fiori intarsiati nel tessuto o applicazioni tridimensionali floreal davvero originali.