Le vaschette per il bagnetto sono degli accessori per la prima infanzia generalmente in plastica necessari per lavare, pulire e prendersi cura dell'igiene dei neonati e dei bambini fino ai due anni d'età, dal momento che si sporcano spesso il viso, e non solo, per scoprire ciò che li circonda. Sul mercato ne esistono diverse tipologie: non solo vaschette da utilizzare direttamente in vasca, vaschette per la doccia e quelle per il lavandino, ma anche gonfiabili, con fasciatoio incorporato, verticali e pieghevoli, dette anche a soffietto.

Dal momento che soprattutto per i genitori meno esperti quello del bagnetto può diventare un momento difficile da gestire e che spesso causa stress al bambino, vediamo insieme quali sono le migliori presenti in commercio in modo tale da poterle valutare secondo le proprie necessità.

Abbiamo stilato una lista contenente le migliori vaschette per il bagnetto del 2020 attualmente in commercio basandoci sulle recensioni degli utenti che hanno lasciato online e sul rapporto qualità/prezzo.

Le 12 migliori vaschette per il bagnetto del 2020

Essendo degli strumenti che vengono utilizzati per pulire bambini dai 0 ai 24 mesi, è molto importante non solo che le vaschette per il bagnetto siano resistenti e realizzate con materiali di qualità, ma è fondamentale anche conoscere qual è lo spazio che si ha a disposizione in casa per poterla utilizzare in sicurezza.

Vediamo insieme quali sono le migliori per curare l'igiene ed occuparsi della pulizia dei neonati e dei bambini.

Foppapedretti Soffietto

Iniziamo la nostra lista con Foppapedretti Soffietto una vaschetta per bagnetto pieghevole adatta sia per i bambini molto piccoli, sia per quelli fino ai 2/3 anni di età e di 15 Kg di peso. Le sue dimensioni ampie, i materiali morbidi, ed il fondo antiscivolo, la rendono comoda e sicura. Una delle sue caratteristiche è la presenza di un tappo termosensibile che diventa bianco se l'acqua è troppo calda e blu se invece ha raggiunto una temperatura ottimale.

Pro: questa vaschetta è particolarmente apprezzata per la sua praticità perché può essere chiusa, riposta o appesa nella doccia subito dopo il suo utilizzo.

Contro: alcuni utenti Amazon sottolineano la presenza di scritte che, con il passare del tempo, possono perdere un po' di inchiostro.

Okbaby Olpà 66

Okbaby Oplà 66 è un modello di vaschetta verticale che può essere utilizzato anche nella doccia completamente Made in Italy, caratteristica simbolo di affidabilità e sicurezza. È una tipologia molto comoda, grazie alla seduta spaziosa, al fondo antiscivolo e alla presenza di un pratico schienale che fa sentire a proprio agio i bambini anche fino ai 36 mesi e ai 25 Kg di peso. Dispone, infine, di un tappo che favorisce lo svuotamento veloce.

Pro: coloro che l'hanno acquistata per i propri figli ne hanno apprezzato il peso di soli 2,8 Kg che la rende leggera e facilmente trasportabile.

Contro: alcuni bambini abituati a fare il bagnetto nella classiche vasche potrebbero sentirsi un po' stretti, anche se è ugualmente un modello comodo e confortevole.

Jilong Tiny Tots

Divertente, morbida e confortevole, Jilong Tiny Tots è un modello di vaschetta gonfiabile adatta ai bambini dai 0 fino ai 12 mesi. È utilizzabile all'interno della vasca da bagno grazie alle sue dimensioni non ingombranti ed è composta da PVC sicuro e privo di composti chimici potenzialmente dannosi per il bambino. Questa vaschetta è molto versatile dal momento che può essere utilizzata anche all'esterno delle mura domestiche come una vera e propria piscina per i più piccoli.

Pro: gli utenti che l'hanno provata l'hanno apprezzata anche per il comodo schienale antiscivolo, che la rende adatta anche per i bambini molto piccoli, e per l'indicatore di temperatura.

Contro: essendo un prodotto gonfiabile, potrebbe capitare che fuoriesce un po' di aria.

Okbaby Vaschetta Onda

Una vaschetta dall'ottimo rapporto qualità/prezzo è Okbaby Onda, un prodotto di qualità ad un prezzo molto conveniente. Completamente Made in Italy e realizzata seguendo tutti gli standard di sicurezza, presenta un design ergonomico studiato appositamente per la comodità del bambino e per fargli assumere una corretta postura. È dotato di un termometro che consente di controllare la temperatura dell'acqua.

Pro: gli utenti Amazon hanno particolarmente apprezzato il design che presenta, oltre alle due sedute, anche ben tre punti di appoggio per reggere il piccolo nella giusta posizione.

Contro: chi l'ha acquistata segnala che potrebbe risultare leggermente ingombrante per ambienti non molto spaziosi.

Cam il mondo del bambino Idro Baby

Continuiamo i nostri suggerimenti con questo modello di Cam il mondo del bambino che può essere utilizzato non solo come vaschetta per il bagnetto ma anche come fasciatoio. Completamente Made in Italy, è ideale per i bambini fino ai 12 mesi ed è sicuro perché realizzato con materiali completamente atossici. Su questo prodotto è stato effettuato un test di stabilità che ha dimostrato la sua solidità e robustezza.

Pro: la presenza di un fasciatoio estraibile ed imbottito su due lati che rende questo prodotto versatile e comodo da utilizzare anche per il cambio del pannolino.

Contro: alcuni consumatori segnalano di aver avuto qualche difficoltà nella fase di montaggio a causa delle istruzioni non molto chiare.

Palcrama

Particolarmente apprezzata è anche questa vaschetta per il bagnetto gonfiabile e da viaggio Palcrama dal design ergonomico che farà sentire al sicuro anche i bambini molto piccoli. Il comodo schienale antiscivolo, infatti, è reclinabile grazie alla presenza di settori gonfiabili indipendenti per il massimo comfort. È dotato di una bocca di gonfiaggio a doppia valvola per evitare fuoriuscite d'aria e mantenerlo sempre perfettamente gonfio.

Pro: gli utenti Amazon hanno apprezzato la facilità con la quale può essere trasportato anche in viaggio, dal momento che può essere gonfiato e sgonfiato facilmente.

Contro: la maggior parte di coloro che hanno acquistato questo prodotto si ritengono soddisfatti dell'acquisto e non emergono particolari criticità.

Fascol

Anche la vaschetta da bagno Fascol è pieghevole ed ergonomico adatto ai bambini anche molto piccoli dai 0 fino ai 36 mesi perché è dotato di un supporto traspirante per le braccia e le gambe del bambino che lo sorreggono durante il bagnetto. Il design, inoltre, è stato progettato per renderlo non solo pieghevole e facilmente trasportabile in viaggio, ma anche flessibile. Può, infatti, essere regolato in altezza e riposto dopo l'utilizzo ovunque si preferisce.

Pro: i genitori hanno particolarmente apprezzato la presenza del soffice cuscino che funge da supporto perché conferisce stabilità e sicurezza durante il bagnetto.

Contro: dalle recensioni presenti online non sono state riscontrate particolari criticità.

Shnuggle

Un altro modello verticale adatto per i bambini dai 0 ai 12 mesi è Shnuggle. Questa vaschetta ha delle dimensioni tali che permettono di utilizzarla anche in doccia o all'interno di lavatoi, garantendo il massimo confort sia per i genitori che per i piccoli. Grazie al comodo schienale, inoltre, anche i neonati riescono a mantenersi in piedi senza difficoltà e senza la necessità di ricorrere ad ulteriori supporti o di mantenerli in piedi, permettendo di avere le mani libere per poterli lavare accuratamente.

Pro: gli utenti Amazon che l'hanno acquistata hanno trovato particolarmente utile la forma dello schienale che aiuta il bambino a mantenere dritte la schiena e la testa.

Contro: il costo è leggermente più elevato rispetto a quello di altri modelli, ma il prezzo è giustificato dalla qualità e dalla sicurezza che questo prodotto è capace di offrire.

Aquascale

Ideale fino ai 24 mesi, Aquascale è indicata sia per i bambini che non riescono a reggersi da soli, sia per quelli un po' più grandi che riescono a sedersi senza difficoltà. Questa vaschetta, infatti, è dotata di un supporto rimovibile a seconda delle necessità, caratteristica che la rende versatile ed adattabile alle varie fasi di crescita dei piccoli. La presenza di comodi supporti sia per le gambe che per le braccia conferiscono ulteriore sicurezza a questo prodotto. Da segnalare è anche la presenza di un comodo termometro che indica quando l'acqua raggiunge una temperatura ottimale e di una bilancia che memorizza il peso ad ogni bagnetto.

Pro: dalle recensioni di coloro che hanno acquistato online, Aquascale risulta una delle vaschette più sicure in commercio, perché ha una forma che è stata studiata appositamente per garantire confort e affidabilità.

Contro: non è sicuramente uno dei modelli più economici presenti sul mercato, ma se si vuole la certezza di acquistare un prodotto sicuro per il bambino è sempre meglio spendere un po' di più.

Janè

Questo di Jané è un modello gonfiabile ed universale che, grazie alle sue dimensioni di 60x60x20 cm, è perfettamente adattabile al piatto doccia, può contenere fino due bambini e ben 70 L d'acqua. Anche per chi non ha un piatto doccia così ampio, Janè è utilizzabile anche all'esterno in estate o in qualsiasi punto della casa, dal momento che presenta dei bordi abbastanza alti che impediscono la fuoriuscita dell'acqua. La vaschetta una volta utilizzata può essere sgonfiata e riposta facilmente, anche all'interno di una busta. La presenza di un dispositivo di gonfiaggio aiuta a gonfiarla in poco tempo.

Pro: il materiale con cui è realizzata risulta spesso e di buona qualità, caratteristiche fondamentali per una vaschetta da bagno gonfiabile che deve necessariamente essere resistente agli strappi e difficilmente soggetta a bucature.

Contro: alcuni consumatori segnalano che che il sistema di scarico dell'acqua potrebbe essere migliorato e reso più agevole.

Brevi

Dalla particolare forma a "goccia" che impedisce la fuoriuscita e lo spreco d'acqua, Brevi è un prodotto Made in Italy dall'ottima qualità. La sua particolarità è la presenza di due sedute, entrambe rivestite con morbidi inserti di gomma antiscivolo, che si adattano alla crescita del bambino: dai 0 ai 6 mesi e dai sei mesi ai 15 Kg. La praticità di questo prodotto è garantita anche dai comodo piedini antiscivolo, che garantiscono stabilità, e da prese ergonomiche laterali, che permettono di trasportarlo con semplicità.

Pro: i genitori che l'hanno acquistata per i loro bambini hanno apprezzato la presenza di un morbido tappo che permette di svuotare rapidamente la vasca.

Contro: alcuni utenti Amazon segnalano che le dimensioni sono leggermente ingombranti per chi ha non ha a disposizione spazi ampi.

Chicco Baby Coccola

Concludiamo i nostri suggerimenti con Chicco Baby Coccola, un modello molto comodo perché permette di pulire il bambino direttamente all'interno del lavandino aiutando a mantenere una postura corretta sia al piccolo sia ai genitori. La presenza di pratiche ventose consente di fissare questa vaschetta saldamente nel lavandino per evitare che scivoli, mentre un apposito gancio permette di appenderlo ovunque, anche al lavandino avendolo così sempre a portata di mano ed occupando poco spazio.

Pro: risulta molto pratica anche quando non si ha la necessità di effettuare un bagno completo ma di lavare rapidamente solo alcune parti del corpo del piccolo, come mani o viso, senza spogliarlo interamente

Contro: alcuni neogenitori sottolineano che ci vuole un po' di pratica per poterlo utilizzare con disinvoltura, anche se basta un po' di esperienza per poter fare il bagnetto al piccolo senza problemi.

Come scegliere la migliore vaschetta per il bagnetto

Dal momento che sono accessori che vengono utilizzati per pulire e per curare l'igiene di bambini molto piccoli, è importante scegliere con attenzione la vaschetta per il bagnetto tenendo in considerazione alcuni fattori fondamentali. Vediamo insieme quali sono.

Tipologie di vaschette da bagno

  • Per doccia: sono l'opzione perfetta per tutti coloro che in casa non hanno a disposizione una doccia, un lavatoio o un ampio lavandino e vogliono che per i loro piccoli il bagnetto sia un momento di divertimento e non di stress. Dal momento che in commercio sono disponibili modelli di tante forme e dimensioni, è indispensabile conoscere bene le misure del proprio piatto doccia prima di procedere all'acquisto per evitare di acquistare un prodotto o troppo grande o troppo piccolo per le proprie esigenze. In ogni caso, va comunque specificato che questa tipologia di vaschetta può essere utilizzata anche direttamente sul pavimento o, in estate, anche all'esterno.
  • Per vasca: se, in caso contrario, in casa non è presente una doccia, la scelta deve necessariamente ricadere su un modello utilizzabile direttamente all'interno della vasca da bagno. Anche in questo caso è importante valutare le dimensioni e sapere prima dell'acquisto che molto vasche per doccia possono essere adattate ad un utilizzo in vasca semplicemente acquistando appositi supporti, come le staffe che si applicano con molta semplicità ai bordi della vasca da bagno e sulla quale si appoggia la vaschetta per il bambino. Bisogna solo prestare particolare attenzione ai modelli, perché non tutti danno questa possibilità.
  • Per lavandino: in commercio, inoltre, esistono modelli utilizzabili direttamente nel lavandino, indicati per i bambini molto piccoli. Sono molto comodi e pratici soprattutto perché possono essere utilizzati non solo per lavare integralmente il bambino ma anche per detergere solo alcune parti del corpo, come le manine o il viso quando si sporcano.
  • Con fasciatoio compreso: si tratta di un modello molto comodo e versatile soprattutto per coloro che non hanno a disposizione molto spazio per poter acquistare le prime due tipologie.Consiste in un vero e proprio fasciatoio composto da un morbido materassino da utilizzare per il cambio del bambino e che, una volta rimosso, "nasconde" sotto di esso la vaschetta da utilizzare per il bagnetto. È un prodotto consigliato per i bambini più piccoli perché, una volta cresciuti, potrebbero sentirsi un po' costretti e soffrire il poco spazio a disposizione.
  • A soffietto: è un'altra opzione molto valida per chi non ha a disposizione ampi spazi domestici e non ha la possibilità di utilizzare le classiche vaschette da bagno. La principale caratteristica di questa tipologia è la possibilità di poterla chiudere facilmente e di farla diventare molto sottile, in modo tale da riporla ovunque, anche dietro la porta del bagno, concedendo il massimo risparmio di spazio. L'unico punto a sfavore di questo modello è quello di essere adatto ai bambini dai 0 fino ad un massimo di 12 mesi perché per i più grandi potrebbe risultare scomodo.
  • Gonfiabile o da viaggio: non si tratta di piscine per bimbi piccoli ma di vere e proprie vaschette da bagno ergonomiche e sicure, perché munite di supporti per la schiena e per agevolare la postura durante la pulizia. Dal momento che dopo l'utilizzo possono essere sgonfiate e che, di conseguenza occupano davvero poco spazio, sono l'ideale da portare in viaggio perché comode da riporre in valigia.
  • Con sostegno rimovibile: sul mercato sono disponibili tipologie che sono state pensate per seguire la crescita dei bambini perché dotati di un sostegno a forma di sedile, generalmente di plastica o di morbido tessuto, a forma di sedile che può essere rimosso quando il bambino diventa capace di sorreggersi autonomamente.

Praticità

Essendo un accessorio del corredo della prima infanzia che si utilizza per la cura dei neonati e dei bambini piccoli è importante che sia munito di accessori che facilitino il lavaggio e che la rendano un'attività sicura e pratica. Vediamo quali sono quelli che non dovrebbero mancare in nessuna vaschetta.

  • Inserti antiscivolo: sono fondamentali perché garantiscono sicurezza e stabilità al piccolo durante il bagnetto, permettendogli di rimanere ben saldo alla vaschetta senza il rischio di scivolare al di sotto del livello dell'acqua.
  • Piedini rialzati e antiscivolo: alcuni modelli sono provvisti di piedini che non solo sono antiscivolo e, di conseguenza, garantiscono stabilità, ma anche rialzati, in modo tale da tenere la vaschetta leggermente più alta rispetto alla base d'appoggio e favorire lo scarico d'acqua quando presente l'apposito tappo.
  • Tappo per svuotamento: alcune vaschette, proprio come le vasche da bagno per gli adulti, sono provviste di tappo molto utile per agevolare lo scarico dell'acqua e per svuotarle rapidamente.
  • Termometro: non tutte le tipologie ne sono provviste, ma questo accessorio è molto pratico per individuare la temperatura ideale dell'acqua per rendere il bagnetto ancora più piacevole per il bambino.
  • Maniglie ergonomiche laterali: sono molto utili perché rendono agevole il trasporto della vaschetta, vuota o piena d'acqua, nei diversi ambienti domestici senza il rischio di rovesciarla.
  • Supporto per il soffione della doccia: la presenza di un supporto consente di avere le mani libere per poter meglio lavare il bambino e sorreggerlo con maggiore stabilità durante la pulizia senza ulteriori ingombri.

Come utilizzare la vaschetta da bagno

Dopo aver visto quali sono le migliori e quali sono i fattori da considerare prima di acquistarne una, vediamo insieme come utilizzare una vaschetta da bagno, con qualche consiglio utile per i neo-genitori.

Proprio come il cambio del pannolino, anche lavare i bambini  richiede molta cura ed attenzione, soprattutto per i bambini nati da pochi giorni e per i genitori che per la prima volta si trovano alle prese con questa attività. In primo luogo è sempre bene informarsi e chiedere consigli alle ostetriche, alle infermiere o ai pediatri per arrivare pronti a questo momento e senza inutili preoccupazioni.

Iniziamo specificando che per i primissimi giorni di vita è necessario lavare il bambino con delle spugnette o dei panni umidi, perché è necessario che il moncone ombelicale sia del tutto cicatrizzato prima di utilizzare per la prima volta una vaschetta da bagno.

Importantissima è anche assicurarsi che la temperatura dell'acqua sia ottimale perché, come sappiamo, la pelle dei bambini è molto delicata. I genitori dovrebbero controllare attraverso l'immersione del gomito che l'acqua sia sempre ad una temperatura che vada dai 32° ai 36° e che non superi mai i 40°. Per facilitare questo passaggio è consigliabile o acquistare un modello di vaschetta con termometro incorporato, o comprarne uno separatamente.

Per quanto riguarda la quantità d'acqua, invece, c'è chi consiglia per i bambini molto piccoli di non utilizzarne più di 8 cm per evitare qualsiasi inconveniente.

Una volta che il piccolo è immerso nella vasca, il genitore deve assicurarsi di lavare accuratamente le pieghe del corpo perché è lì che la maggior parte dello sporco si accumula e che, una volta lavato, venga asciugato accuratamente.

Per quanto riguarda invece la quantità di bagnetti ideali da fare al bambino specifichiamo che è sempre meglio non esagerare per evitare che la loro pelle si secchi.

Una volta terminato è buona prassi lavare accuratamente la vaschetta per avere la certezza di utilizzare un prodotto sempre perfettamente igienizzato.