I rasoi a mano libera, conosciuti anche come rasoi da barbieri, sono dei rasoi che vengono utilizzati dai barbieri professionisti e dagli uomini che desiderano ottenere tagli perfettamente rifiniti e una rasatura accurata anche in casa.

Rappresentano un modo tradizionale di radersi e, rispetto ai rasoi elettrici, non solo concedono risultati più precisi anche nelle zone del viso più difficili da raggiungere, ma lasciano la pelle del viso perfettamente liscia, dal momento che tagliano il pelo direttamente alla radice. Inoltre, a differenza dei rasoi elettrici, permettono di rifinire alla perfezione anche i baffi e garantiscono un utilizzo più duraturo nel tempo perché difficilmente si danneggiano.

I modelli di rasoio a mano libera disponibili in commercio sono quelli a lama fissa, lo shavette e quello in stile giapponese, che, tra tutti, è quello più classico e tradizionale.

Scopriamo insieme quali sono i migliori di quest'anno, come sceglierli e come utilizzarli.

I 7 migliori rasoi a mano libera

Di seguito troverete una lista contenente i migliori rasoi a mano libera di quest'anno. Abbiamo selezionato i prodotti che hanno ricevuto il maggior numero di recensioni positive dagli utenti che li hanno acquistati online e che concedono risultati di rasatura professionali anche a casa.

Dovo

Il rasoio a mano libera Dovo 4580 è realizzato con materiali di ottima qualità che concedono una rasatura impeccabile. L'azienda tedesca Dovo, non a caso, è leader nella produzione di rasoi a mano libera da oltre un secolo. Questo prodotto si caratterizza per la presenza di una lama in acciaio al carbonio molto facile da maneggiare, che consente anche anche a chi non ha dimestichezza con questo tipo di rasoio di approcciarsi al suo utilizzo senza problemi. Il manico in ebano, invece, lo rende perfettamente bilanciato, una caratteristica fondamentale per ottenere una rasatura precisa.

Pro: materiali di qualità e facilità di utilizzo. Molto vantaggioso anche il rapporto qualità/prezzo.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che hanno acquistato questo prodotto.

Boker

Questo rasoio a mano libera di Boker è composto da una lama da 6/8 in acciaio al carbonio con forma della testa arrotondata molto resistente all'usura. Si tratta di un prodotto che, proprio come quello descritto in precedenza, viene realizzato da una delle aziende leader del settore. L'elemento che lo contraddistingue è il manico in fibra di carbonio che garantisce molta stabilità durante la rasatura. Anche questo rasoio è perfetto per delineare i contorni della barba, un'operazione che risulterà molto semplice anche per chi lo utilizza per la prima volta.

Pro: è un prodotto robusto, facile da maneggiare e con una lama solida che dura a lungo.

Contro: non è un rasoio economico, ma il prezzo è giustificato dalla qualità dei materiali che lo compongono.

A.P. Donovan

Dotato di una lama 7/8 in acciaio al carbonio giapponese, un po' più grande rispetto ai due modelli descritti in precedenza, questo prodotto realizzato da A.P. Donovan è caratterizzato da un manico in legno di sandalo bilanciato. Questo vuol dire che è possibile maneggiarlo con facilità e precisione. Il materiale della lama, inoltre, garantisce un'ottima capacità di taglio e resistenza all'usura. Da sottolineare anche il vantaggioso rapporto qualità/prezzo che consente di acquistare un ottimo prodotto senza spendere troppo.

Pro: in dotazione arriva anche un'elegante scatola in legno per riporlo dopo l'utilizzo ed evitare che si danneggi.

Contro: è un modello consigliato per chi ha padronanza con l'utilizzo di un rasoio a mano libera.

Feather

Questo realizzato da Feather rientra nella categoria dei rasoi a mano libera giapponesi: si tratta di una tipologia che concede risultati precisi e professionali, ma che richiede maggiore pratica per essere utilizzato. A differenza dei modelli descritti, questo si caratterizza per la presenza di una lama intercambiabile che non si chiude, ma rimane fissa. La sostituzione della lama richiede un procedimento molto semplice ed intuitivo grazie ad un sistema di chiusura pensato per facilitare l'operazione.

Pro: il manico è realizzato in silicone antiscivolo che permette di maneggiarli in sicurezza anche con le mani bagnate.

Contro: le lame vanno cambiate periodicamente, ma hanno un costo molto accessibile.

The Cambridge Cutthtroat

Questo shavette di Cambridge Cutthtroat è formata da un elegante e raffinato manico in legno che garantisce una presa solida e sicura. La forma dell'impugnatura, inoltre, si adatta alla perfezione al palmo della mano, permettendo anche a chi ha poca dimestichezza con l'utilizzo di un rasoio a mano libera di radersi senza difficoltà. Il meccanismo di inserimento e di sostituzione della lama è di facile utilizzo, consentendo di procedere molto rapidamente. Una volta inserita la lama, il rasoio scorre sul viso senza difficoltà, riuscendo a radere barbe sottili e ispide con risultati impeccabili.

Pro: in dotazione arrivano anche una custodia in similpelle per riporlo ordinatamente ed un sacchetto di cotone naturale con chiusura a laccio. Ottimo il rapporto qualità/prezzo.

Contro: non si tratta di un prodotto di utilizzo professionale, ma per una rasatura quotidiana è più che valido.

Sapiens

Questo rasoio a mano libera di Sapiens con lame intercambiabili è un modello molto facile da utilizzare. Il suo design ergonomico, infatti, lo rende estremamente facile da maneggiare, anche per i principianti. Si tratta di un modello a lama piatta che concede una precisione impeccabile: la lama, infatti, riesce a tagliare i peli molto vicino alla pelle, lasciando la pelle perfettamente liscia. In dotazione arriva anche una pratica custodia in similpelle per riporlo ordinatamente e due set di lamette. Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo.

Pro: questo rasoio a mano libera è ideale anche per rifinire i baffi, i dettagli della barba e i contorni del collo. In dotazione arriva anche una pratica guida per l'utilizzo.

Contro: alcuni utenti Amazon lo hanno trovato un po' pesante.

Bloony

Il rasoio a mano libera professionale di Bloony può essere utilizzato sia dai principianti che desiderano procedere con una rasatura tradizionale, sia per chi già utilizza questi prodotti per radersi quotidianamente. Si compone di un manico in legno molto leggero resistente all'acqua, da una lama in resistente acciaio inossidabile e risulta perfettamente bilanciato e facile da maneggiare. Ottimo il rapporto qualità/prezzo.

Pro: è leggero, facile da utilizzare e perfetto anche per i principianti. Alcuni utenti Amazon segnalano che è molto delicato e che può essere utilizzato anche da chi soffre di irritazioni o ha la pelle sensibile.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che lo hanno acquistato.

Perché scegliere un rasoio a mano libera

Scopriamo insieme quali sono i vantaggi che derivano dall'acquisto di un rasoio a mano libera e perché conviene utilizzarlo.

  • Lascia la pelle liscia: il pelo viene tagliato direttamente alla radice, lasciando la pelle perfettamente liscia.
  • Concede una rasatura perfetta: utilizzando un rasoio a mano libera gli uomini possono sfoggiare barba e baffi perfettamente rifiniti, anche nei minimi particolari, dal momento che possono raggiungere anche le zone più difficili del viso.
  • Permettono di risparmiare: utilizzando un rasoio a mano libera non è necessario cambiare ed acquistare continuamente prodotti. Infatti, si avvalgono di componenti che possono essere utilizzati a lungo e che non devono essere sostituiti in un breve periodo di tempo.
  • Hanno un basso impatto ambientale: proprio per il fatto che non richiedono componenti usa e getta

Alcuni si chiedono se utilizzare un rasoio a mano libera sia pericoloso. La risposta è: dipende. Se si ha dimestichezza con l'utilizzo di questo prodotto ovviamente non si corre alcun pericolo. Se si vuole imparare e ci si avvicina per la prima volta ad un rasoio a mano libera è opportuno procedere con calma, cautela e pazienza per evitare di tagliarsi.

Come scegliere il miglior rasoio a mano libera

Per scegliere il miglior rasoio a mano libera occorre tenere in considerazione le tipologie disponibili, la struttura, la forma della lama, il profilo della lama, i materiali, la presenza di accessori extra, la marca e il prezzo.

Tipologie disponibili

I rasoi a mano libera disponibili sul mercato si dividono in tre tipologie: a lama fissa, lo shavette e quello giapponese.

  • Rasoio a mano libera a lama fissa: si tratta di modelli formati, appunto, da una lama fissa integrata direttamente nel rasoio che non può essere sostituita ma che, periodicamente, deve essere rigenerata attraverso l'utilizzo di una pietra per affilare e di una coramella. Sono più costosi rispetto agli altri due modelli, durano a lungo e, nonostante siano stati i primi ad essere inventati, sono ancora oggi quelli più utilizzati.
  • Shavette: rispetto alla tipologia precedentemente descritta, lo shavette è un rasoio a mano libera con lame intercambiabili: infatti, è formato da un alloggiamento dove viene posizionata una mezza lama da barbiere. Uno dei vantaggi che deriva dall'utilizzo di questo modello è quello di non dover procedere con l'affilatura della lama, ma con la sostituzione. Il costo è variabile, anche se tendenzialmente sono economici. Lo shavette viene utilizzato dai barbieri in quanto garantisce massima igiene.
  • Rasoio a mano libera giapponese: questa tipologia si caratterizza per la presenza di una lama che non può essere ripiegata su se stessa: infatti, sono formati da un unico pezzo di metallo. I rasoi a mano libera giapponesi sono molto tradizionali e il loro utilizzo è molto diffuso non solo in Giappone, ma anche in Germania e negli Stati Uniti.

Struttura

Per struttura di un rasoio a mano libera intendiamo l'analisi delle dimensioni, del peso e del bilanciamento.

  • Dimensioni: le dimensioni si riferiscono all'altezza della lama e vengono misurate in frazioni di pollice. Si tratta di un fattore da valutare esclusivamente in base alle proprie esigenze. Se, infatti, occorre un rasoio per procedere con la rasatura completa del viso è opportuno sceglierne uno con lama grande. Se, invece, lo si vuole utilizzare per rifinire i dettagli della barba è opportuno sceglierne uno con lama più piccola e facile da maneggiare. Man mano che la dimensione della lama aumenta, il rasoio diventa meno facile da maneggiare ma più efficace. Per i principianti, infatti, è opportuno scegliere un modello con lama non troppo alta.
  • Peso: anche il peso è un fattore da valutare in base alla propria capacità di maneggiare un rasoio a mano libera. Ovviamente è preferibile sceglierne uno leggero e, di conseguenza, più facile da maneggiare, anche se bisogna tenere in considerazione che una lama di buona qualità è più pesante rispetto ad una più economica.
  • Bilanciamento: un prodotto di questo tipo deve essere ben bilanciato per garantire una  presa stabile che consenta di utilizzarlo senza difficoltà.

Forma della lama

Le lame utilizzabili con un rasoio a mano libera hanno forme differenti. Ecco quali sono quelle disponibili.

  • Lama quadrata: la lama con forma quadrata permette di raggiungere i punti del volto più difficili da rifinire. Proprio perché si tratta di una lama molto efficace occorre saperla gestire per non provocare tagli profondi.
  • Lama a punta: rispetto alla lama quadrata, la lama a punta concede risultati ancora più precisi e, di conseguenza, è ancora più difficile da manovrare.
  • Lama da barbiere: le lame da barbiere, come dice il nome stesso, sono quelle più utilizzate dai barbieri perché hanno una punta concava che rende più agevole l'apertura e la chiusura del rasoio a mano libera.
  • Lama olandese: sono quelli consigliate per i principianti perché hanno la punta arrotondata, più facile da gestire e che difficilmente causa tagli profondi.
  • Lama francese: può essere descritta come una lama a metà strada tra quella quadrata e quella olandese. Si tratta, quindi, di un lama che concede risultati precisi in sicurezza e che può essere utilizzata anche dai principianti.
  • Lama spagnola: questa lama ricorda quella francese anche se ha una punta leggermente più sottile ed appuntita.

Profilo della lama

Le lame, oltre a forme differenti, hanno anche profili diversi. I principali sono hollow, wedge e ibridi. Scopriamoli insieme.

  • Hollow: è il profilo della lama maggiormente diffuso e, avendo una componente minore di metallo, è più leggero e facile da maneggiare. Uno dei modelli che rientra in questa categoria è il "bellied", che garantisce un bilanciamento migliore grazie ad una piccola rigonfiatura presente sul fondo.
  • Wedge: si tratta di una tipologia ormai in disuso e che veniva utilizzata per rifinire le barbe più difficili, come quelle ispide e spesse. Rispetto agli hollow, sono più pesanti e difficili da maneggiare.
  • Ibridi: ricordano molto gli hollow, ma anche questi modelli non vengono più utilizzati anche se un tempo erano molto diffusi in Francia grazie alla facilità di sostituzione della lama.

Materiali

I materiali di un rasoio a mano libera incidono sul costo. Il manico, originariamente realizzato in osso o in avorio, attualmente è in plastica nei modelli più economici, mentre quelli di fascia medio/alta hanno manici in metallo rivestiti con materiali che garantiscono una presa agevole. Per quanto riguarda le lame e i bracci che la contengono, i rasoi a mano libera più costosi utilizzando l'acciaio inossidabile, un materiale che garantisce un utilizzo duraturo nel tempo, un ottimo bilanciamento e un'ottima affilatura. Alcuni rasoio a mano libera sono dotati di lama in acciaio inossidabile al carbonio, ancora più efficace e resistente.

Presenza di accessori extra

Spesso i rasoi a mano libera vengono venduti insieme ad accessori che servono per custodirli e per utilizzarli in modo ottimale. Uno di questi è sicuramente la custodia, che può essere in pelle o in legno. Si tratta di un accessorio molto importante non solo per trasportare il rasoio a mano libera fuori casa evitando che si rompa o si danneggi, ma anche per riporlo ordinatamente in casa. Inoltre, alcuni rasoio a mano libera con lame intercambiabili vengono venduti insieme a delle lame di ricambio compatibili, in modo tale da evitare al consumatore di andarle a cercare in giro per negozi specializzati. Infine, alcuni modelli, hanno in dotazione il sapone da barba, indispensabile per preparare il viso alla rasatura e per idratarlo, pennello per applicarlo e ciotola per contenerlo.

Marca

Attualmente sono disponibili sul mercato rasoi a mano libera di produzione artigianale che, proprio per questa loro caratteristica, hanno prezzi superiori rispetto a quelli industriali. Acquistare un prodotto artigianale è sicuramente la scelta giusta, ma è un'opzione da prendere in considerazione se si ha intenzione di spendere cifre considerevoli. In ogni caso è possibile scegliere prodotti realizzati da aziende specializzati nella produzione di articoli di questo tipo, come Dovo, Donovan e Feather e Boker, garanzia di qualità, affidabilità e sicurezza.

Prezzo

Come detto in precedenza il prezzo è un fattore che varia molto a seconda dei materiali che vengono utilizzati per realizzare il rasoio a mano libera. Possiamo quindi affermare che il prezzo può essere preso come parametro per valutare la qualità del prodotto che abbiamo intenzione di acquistare. In linea generale possiamo sintetizzare dicendo che un rasoio a mano libera con un prezzo basso è sicuramente prodotto con materiali qualitativamente non eccezionali, mentre uno con un prezzo medio/alto è sicuramente realizzato con materiali di qualità, duraturi ed affidabili.

Come utilizzare un rasoio a mano libera

Vediamo adesso quali sono i passaggi da seguire per utilizzare correttamente un rasoio a mano libera.

  • Insaponare il viso: per preparare la pelle alla rasatura è fondamentale utilizzare un sapone da barba. Se si ha tempo a disposizione, un buon suggerimento è anche quello di fare una doccia calda prima della rasatura, in modo tale da rendere la barba più morbida e facile da radere, soprattutto se è molto ispida. Procedere poi con l'utilizzo del sapone da barba: prendere una piccola quantità di prodotto, riporlo in una tazza o nella ciotola e, con un pennello bagnato, girare fino ad ottenere una schiuma densa. Prendere il prodotto con il pennello e distribuirlo uniformemente sul viso.
  • Impugnare correttamente il rasoio a mano libera: è fondamentale tenere in mano il rasoio a mano libera nel modo giusto. Per farlo, occorre tenere l'indice e il medio nella parte inferiore e l'anulare e il mignolo fermi sul codolo.
  • Procedere con la rasatura: inclinare la lama a 30° e procedere con la rasatura seguendo il verso della crescita dei peli. Per ottenere risultati ottimali con il rasoio a mano libera non occorre procedere contropelo proprio grazie alla sua capacità di taglio superiore rispetto a quella degli altri rasoi. Importante è tenere la pelle sempre ben tesa e non esercitare troppa pressione. In caso contrario, infatti, si corre il rischio di tagliarsi. Un altro suggerimento è quello di non tentare di eliminare la barba al primo colpo, ma di procedere gradualmente.
  • Utilizzare un dopobarba: una volta completata la rasatura, sciacquare il viso utilizzando dell'acqua fredda ed applicare un dopobarba per idratare la pelle ed evitare irritazioni.

Come affilare un rasoio a mano libera

Per evitare che un rasoio a mano libera perda la sua capacità di taglio è necessario affilarlo periodicamente. Per farlo possono essere utilizzati due accessori: la coramella o la pietra.

Coramella

La coramella, "strop" in inglese, è un accessorio formato da un lato in cuoio e da un lato in tessuto jeans. Dovrebbe essere utilizzata prima o dopo ogni rasatura ed è indispensabile per mantenere intatto il filo della lama che viene pregiudicato da solchi invisibili che si formano dopo ogni utilizzo. Se non venisse utilizzata, infatti, la lama perderebbe la sua efficacia, l'affilatura e anche lo scorrimento verrebbe ostacolato. Per affilare correttamente la lama, questa dovrebbe essere passata circa 10 volte sulla parte in jeans e circa 20 volte sulla parte in cuoio. Le coramelle possono essere di tre tipi: a strappo, da tavolo e regolabile.

Pietra

Chiamata anche "honing stone", la pietra dovrebbe essere utilizzata esclusivamente quando il rasoio perde l'affilatura e, quindi, ogni 2/3 mesi. Si tratta di un'operazione non semplice da effettuare ed è consigliabile fare molta pratica o farsi aiutare da un esperto.

Manutenzione e pulizia

Procedere con una corretta manutenzione del rasoio a mano libera è fondamentale per non pregiudicarne l'efficacia. Oltre all'utilizzo della coramella e della pietra, occorre pulirlo e sciacquarlo dopo ogni utilizzo. Un suggerimento da seguire è quello di farlo asciugare bene prima di riporlo nell'apposita custodia per evitare che si arrugginisca. Per la pulizia è consigliabile utilizzare un panno in microfibra o in pelle di camoscio.