Gli idromassaggiatori plantari sono dei dispositivi per alleviare i dolori ai piedi accumulati durante la giornata. Un massaggio rilassante nella zona plantare è l'ideale per ridurre il gonfiore causato dal troppo tempo passato in piedi, ma anche per alleviare lo stress e scaricare le tensioni.

Prendersi cura dei propri piedi è importante: il pediluvio andrebbe fatto almeno un paio di volte alla settimana. Per un relax maggiore, potete aggiungere all'acqua aromi e oli profumati: l'aromaterapia è sempre più diffusa.

L'idromassaggiatore plantare rilassa e aiuta sia a livello fisico che a livello psichico, grazie all'azione simultanea dei rulli e delle microbolle; inoltre, i raggi infrarossi aiutano a stimolare la circolazione.

Scegliere il migliore tra tutti gli idromassaggiatori in vendita richiede un'attenta valutazione di diversi aspetti. Bisogna tenere conto delle proprie esigenze, ma anche dei dettagli tecnici e della tecnologia dell'apparecchio.

Sicuramente, molto importanti sono le dimensioni, perché sono strettamente collegate non solo allo spazio a disposizione per conservare l'accessorio di bellezza, ma anche alla taglia di piede: prima di procedere all'acquisto, assicuratevi che sia su misura per i vostri piedi.

Per quanto riguarda la sua efficacia, abbiate ben chiari quali sono gli effetti che volete ottenere. Tra le funzioni più utili e richieste, c'è sicuramente quella del mantenimento del calore, che consente di poter gestire meglio i tempi del pediluvio.

Tra gli accessori, invece, possono rivelarsi utili i magneti per la magnetoterapia; mentre i rulli massaggiano, questi ultimi possono lenire il dolore.

Migliori idromassaggiatori plantari: classifica e recensioni

Di seguito trovate i migliori idromassaggiatori plantari in vendita online in questo momento. Per aiutarvi a non sbagliare acquisto, ne abbiamo selezionati alcuni tra i più recensiti e i più ricercati e tra quelli con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Beurer FB 20

Tra i marchi più apprezzati nel settore c'è indubbiamente Beurer. Il modello FB 20 è perfetto per coloro che non hanno mai utilizzato un attrezzo per la beauty routine di questo tipo e non vogliono spendere una somma particolarmente elevata.

Misura 13 x 13 x 10 centimetri e dispone di tre funzioni: massaggio vibrante, idromassaggio e mantenimento della temperatura dell’acqua. I rulli possono essere azionati anche a secco. Nella confezione sono compresi tre accessori intercambiabili. Lavora ad una potenza di 120 watt ed è adatto per piedi della misura massima di 43/44.

Beurer FB 35

Allo stesso marchio appartiene anche un altro dei modelli più richiesti al momento: FB 35, un'evoluzione del precedente. Ha misure leggermente maggiori, misura 41 x 38 x 17 centimetri. Nella confezione sono compresi una spazzola per stimolare le zone riflesse del piede, un accessorio per massaggio, e un callifugo per una pelle morbida e levigata.

La differenza principale con il modello precedente è la presenza di un filtro aromatico, per poter aggiungere all'acqua oli profomati e prodotti da bagno. Lavora ad una potenza di 135 watt. Il suo prezzo è lievemente più alto, ma comunque alla portata di tutti.

Beurer FB 50

La nostra ultima proposta a marchio Beurer è il modello FB 50, adeguato per taglie di piede fino alla 52. Tra tutti, è senza dubbio il più accessoriato. Il riscaldamento dell'acqua è regolabile in cinque livelli, con una temperatura che va da 35° a 48°C. Il display led permette di controllare quali sono le impostazioni attive.

I rulli possono essere rimossi e il massaggio può essere attivato anche a secco. Grazie al timer, può essere regolato il tempo di durata del massaggio, in modo che l'apparecchio smetta di funzionare da solo. Misura 22 x 50 x 39 centimetri e lavora ad una potenza di 390 watt.

HoMedics 4 in 1

Un marchio valido è anche HoMedics. L'idromassaggiatore plantare 4 in 1. Nella confezione sono inclusi le testine massaggianti per la magnetoterapia e l'idromassaggio, la pietra pomice e il rullo. Data la sua conformazione, è adatto a piedi della taglia massima di 47. Le bolle per l'idromassaggio sono divise in 4 sezioni, per un effetto più intenso.

La funzione del mantenimento del calore fa sì che l'acqua rimanga della giusta temperatura più a lungo, per godere di un trattamento migliore. Misura 35 x 21 x 44 centimetri. Grazie al beccuccio, rimuovere l'acqua e pulire l'apparecchio è particolarmente semplice.

Imetec MP3-200

Tra i più apprezzati in fatto di tecnologia c'è Imetec MP3-200. Questo marchio è ritenuto tra i più affidabili in fatto di apparecchi utili per prendersi cura del proprio corpo. Potete scegliere di attivare tre diversi tipi di massaggi: il massaggio energy, che ridona in breve tempo una piacevole sensazione di benessere; il massaggio a secco, che riproduce la tecnica shiatsu; il massaggio idrobolle, che tonifica gli arti inferiori.

Se non volete scegliere, potete attivare il massaggio Combinato, che agisce contemporaneamente sotto tutti i punti di vista. Misura 46,6 x 35,8 x 25,8 centimetri e lavora ad una potenza massima di 90 watt. Spostare questo idromassaggiatore è molto semplice, grazie alla pratica maniglia.

MaxKare

Un'alternativa valida e più economica è l'idromassaggiatore plantare di MaxKare. Dotato di 16 rulli massaggianti, garantisce un massaggio approfondito e la possibilità di godere di una funzionale e funzionante termoterapia. La temperatura può essere regolata da 35° a 48°. L'intensità delle bolle è pari a quella di un'agopuntura professionale.

Le impostazioni attive possono essere monitorate tramite il display led e modificate rapidamente, attraverso la tastiera. Tra quelli in vendita, è uno dei più professionali, anche grazie alla potenza che riesce a raggiungere: lavora, infatti, ad un massimo di 500 watt.

Promed Fb-100

Promed Fb-100, che si adatta a chi calza fino al numero 46. Sul fondo è presente anche un tappetino di gomma antiscivolo, per poter effettuare il pediluvio anche in piedi.

Misura 40,5 x 34,2 x 19,2 centimetri. Nella confezione sono compresi anche rulli massaggianti e 3 testine intercambiabili: una spazzola, un rimuovi calli e una testina per massaggi. Si consiglia di utilizzare questo strumento per 15 minuti circa, 2 volte a settimana.

Carevas

L'idromassaggiatore plantare di Carevas è apprezzato perché è leggero e semplice da utilizzare, ma particolarmente efficace. La temperatura può essere regolata, per un massimo di 48°. I rulli multipli e i raggi infrarossi rendono i massaggi più efficaci.

Misura 60 x 4,5 x 35,5 centimetri ed è compatibile con chi calza fino al 47. Lavora ad una potenza massima di 500 watt, ma non grava troppo sulla bolletta. Si consiglia di utilizzare questo strumento solo se non ci sono infiammazioni o ferite nella zona plantare.

Suntec FMA-8656

Suntec FMA-8656. Sulla base sono presenti i rulli e gli aghi, che, insieme ai raggi infrarossi, sono attivabili per massaggiare e distendere la tensione muscolare contemporaneamente. Questo modello consente l'aggiunta di prodotti profumati all'acqua.

Nella confezione sono comprese 3 diverse spazzole massaggianti, per scegliere il tipo e il livello di relax che si vuole raggiungere. Lavora ad una potenza massima di 80 watt e misura 41,5 x 34 x 20,5 centimetri; è leggero e si sposta facilmente.

Ardes Medicura ARM272

L'ultimo modello che vi presentiamo è Ardes Medicura ARM272. Potete scegliere di attivare diverse funzioni, insieme o separatamente: idrobolle; infrarossi e calore; idrobolle, infrarossi e calore. Tutto dipende dal tipo di effetto che volete ottenere.

I piedi stanchi e doloranti saranno rigenerati in 10 minuti. Misura 33,5 x 38 x 18 centimetri. Non dispone di grandi funzionalità tecnologiche, ma la manovella e pratica e di facile utilizzo. Inoltre, è leggero e può essere spostato da una stanza all'altra con poco sforzo. La rientranza sul bordo rende più facile svuotare il vano.

Come scegliere il migliore idromassaggiatore plantare

Qual è il migliore idromassaggiatore tra quelli in vendita? Per decidere, bisogna procedere con un'attenta analisi. Per prima cosa, prestate attenzione alle dimensioni, in base allo spazio che avete in casa. Poi valutate il design, in modo che non salti all'occhio e non rovini l'arredamento del vostro bagno.

Assicuratevi, però, anche che sia facile da utilizzare e da spostare e sicuro e funzionale. A tal proposito, valutate la qualità dei rulli e degli altri accessori presenti, le funzioni disponibili, la durata e la tipologia del massaggio.

Dimensioni e design

Un idromassaggiatore può risultare particolarmente ingombrante. Considerate che un attrezzo di questo tipo ha una larghezza e una lunghezza di almeno 30 centimetri. È importante fare attenzione a questo aspetto per due motivi.

A livello pratico, potreste non avere lo spazio sufficiente per posizionare la vasca, soprattutto se decidete di tenerla in bagno.

A livello funzionale, il modello scelto potrebbe essere troppo piccolo e non compatibile con la taglia dei vostri piedi. Leggete le indicazioni della scheda prodotto, prima di procedere all'acquisto.

A tal proposito, potrebbe trarvi in inganno il design: se l'esterno è molto grande e ingombrante, non è detto che lo sia anche la pedana massaggiante all'interno. Fate attenzione.

Portabilità

Volete poter decidere di volta in volta dove fare il vostro pediluvio? Potreste posizionare l'idromassaggiatore in bagno, ma concedervi il massaggio in salatto, rimanendo comodi sul divano, mentre guardate un film. In tal caso, è bene scegliere un modello facile da spostare e trasportare. Alcuni sono dotati di una pratica maniglia, la soluzione ideale per sollevare la vasca senza troppo sforzo.

Facilità d'uso

Come qualsiasi dispositivo, è bene che sia intuitivo e facile da utilizzare. I modelli più semplici sono quelli con manovella. Tutte le impostazioni si regolano solo girandola.

Se siete avvezzi alla tecnologia, invece, potete optare per un modello con display e tasti touch. Sul display potrete visualizzare tutte le impostazioni attive.

Per quanto riguarda la pulizia, controllate che il contenitore sia facile da svuotare. Potreste trovare comodo un modello con bordo ribassato, o preferire l'aggiunta di un beccuccio, per evitare che l'acqua finisca ovunque.

Sicurezza

Come ogni strumento elettrico, l'idromassaggiatore deve essere sicuro. Assicuratevi che il cavo sia isolato e non a contatto con l'acqua, per evitare incidenti pericolosi.

Inoltre, potrebbe fare la differenza avere una base antiscivolo sulla pedana, per far sì che i piedi rimangano ben saldi.

L'ideale sarebbe avere un modello che si spegne automaticamente in caso di surriscaldamento o di qualsiasi altro tipo di malfunzionamento.

Rulli massaggianti e sistema di massaggio

I rulli sono una delle parti fondamentali dell'idromassaggiatore. Per prima cosa, bisogna distinguere tra i rulli motorizzati e i rulli non motorizzati.

I rulli non motorizzati si azionano muovendo i piedi. Questo significa che sarete voi a decidere l'intensità del massaggio e ad effettuarlo.

I rulli motorizzati si muovono autonomamente, risparmiandovi fatica e concentrazione. Se scegliete questa tipologia, assicuratevi che sia possibile scegliere la velocità del movimento.

Una buona soluzione potrebbe essere quella di avere rulli removibili, per cambiarli in base al tipo di massaggio che si vuole ottenere.

Durata

Quanto dura un massaggio? Dipende. In media, non dovrebbe superare i 10-15 minuti, ma potreste decidere di aumentare il tempo, se avete utilizzato un'intensità molto bassa.

Controllate che il vostro modello disponga di un timer, per gestire al meglio i tempi.

Funzioni aggiuntive

A parte il timer, quali sono le altre funzioni che potrebbero rivelarsi particolarmente utili?

Fondamentale è la funzione di mantenimento del calore, che fa sì che l'acqua rimanga della temperatura scelta anche quando finisce il massaggio, per concedersi qualche altro minuto di relax o per terminare la pedicure.

Ma, come abbiamo già visto, anche un regolatore di temperatura è importante, con un dispositivo di questo tipo, per ottenere il massimo del comfort.

Se avete scelto un modello tecnologico, avrete sicuramente a disposizione anche la funzione che vi permette di regolare l'intensità delle profumazioni aggiunte.

Accessori

Se volete variare i vostri massaggi, avrete bisogno di strumenti accessori, in sostituzione dei classici rulli.

Ad esempio, potreste aver bisogno della pietra pomice, ideale per la rimozione della pelle secca. Oppure potreste desiderare le sfere e i magneti per massaggi più rilassanti e rigeneranti. Ancora, potreste voler abbinare al massaggio attrezzi utili per la rimozione di cali e impurità.

Rumore

Un idromassaggiatore deve rilassarvi e aiutarvi a scaricare lo stress. Per questo, assicuratevi che non sia particolarmente rumoroso. Solitamente, maggiore è la potenza, più alto è il livello del rumore. Scegliete un modello in cui è possibile ridurre il rumore, anche se questo significa spendere qualcosa in più: i vostri nervi ne saranno felici.

Prezzo

Quanto siete disposti a spendere per prendervi cura del vostro corpo? I modelli a vostra disposizione sono numerosi, scegliere quello che rappresenta il giusto compromesso tra qualità e prezzo è possibile. Attenzione, però, a non farvi ingannare: non sempre prezzo alto è sinonimo di qualità. Leggete attentamente la scheda tecnica del prodotto, prima di mettere mano al portafogli.

Come usare gli idromassaggiatori plantari

Gli idromassaggiatori plantari sono dispositivi di facile utilizzo. Affinchè la loro azione sia efficace, è bene seguire alcuni consigli pratici.

La prima cosa da fare è poggiare la vasca idromassaggio su una superficie piana, in modo che resti stabile durante l'utilizzo.

Il secondo step è quello dell'aggiunta dell'acqua: non superate mai il limite segnato e accertatevi che sia della giusta temperatura, nè troppo calda, nè troppo fredda.

Ricordatevi, poi, di regolare le impostazioni, gestendo la velocità dei rulli, la temperatura e l'intensità delle bolle.

Dopo ogni utilizzo, abbiate cura di pulirlo e rimuovere la pelle secca e i residui che spesso si depositano sul fondo. Asciugatelo per bene prima di riporlo, per scongiurare la formazione di funghi e muffe a causa dell'umidità.

Se volete potenziare l'effetto dell'idromassaggio, potete aggiungere all'acqua oli, sali, erbe aromatiche o altri aromi profumati, perfetti per concedersi un'aromaterapia degna di questo nome. Assicuratevi, però, che il modello di idromassaggiatore che avete acquistato sia compatibile con queste sostanze.

I benefici dell'idromassaggio plantare

L'idromassaggio è una tecnica che sfrutta i benefici dell'acqua e le bolle che si creano dal suo movimento per rilassare e distendere i muscoli, ma anche per riattivare la circolazione.

A seconda delle preferenze, può essere eseguito con acqua calda, fredda o tiepida.

Gli idromassaggiatori per i piedi hanno numerosi benefici.

  • Rilassano: dopo una giornata frenetica e stressante, rilasciare la tensione e lo stress accumulati è quello che ci vuole.
  • Riducono il dolore: passare molte ore in piedi indossando scarpe non sempre comode, che stringono le dita e il collo del piede, possono causare dolore, soprattutto muscolare, ma anche alla schiena e alle articolazioni, come dimostrano gli studi di riflessologia. L'azione dell'acqua aiuta ad alleviarlo sensibilmente.
  • Rendono migliore la pelle: anche la pelle trae vantaggio da un buon pediluvio. Riattivare la circolazione sanguigna significa tonificarla e renderla più liscia e morbida.

Attenzione, però, alle controindicazioni. In alcuni casi possono anche causare danni. Se siete affetti da una specifica patologia, consultatevi con un esperto, prima di procedere alla beauty routine fai-da-te, è bene consulatarsi con un esperto. L'idromassaggio, infatti, potrebbe influire negativamente sui vasi sanguigni, sui muscoli e sulle articolazioni più sensibili agli stimoli esterni.

Altre tipologie di massaggiatori plantari

Gli idromassaggiatori sono solo una delle alternative esistenti per prendersi cura dei propri piedi in casa. Ecco quali sono le altre:

Il massaggiatore semplice ha la stessa struttura dell'idromassaggio, ma agisce a secco, solo grazie all'azione dei rulli, dei magnati e delle sfere.

I massaggiatori in legno sfruttano il calore prodotto dallo sfregamento del legno. Sono i più ecologici, perché funzionano senza sfruttare energia elettrica.

I massaggiatori termici sono più tecnologici. Funzionano grazie all'azione dei raggi infrarossi, che aiutano a sciogliere le tensioni e alleviare lo stress agendo a partire dalla pianta del piede.

I massaggiatori Shiatsu sfruttano l'azione delle sfere e possono essere utilizzati per alleviare dolori e disturbi anche in altre parti del corpo. Secondo alcuni studi, infatti, ogni punto della pianta del piede è collegato ad una zona del nostro corpo.