Le coppette mestruali sono un'alternativa economica ed ecologica ai classici assorbenti e ai tamponi, prodotti indispensabili per gestire il ciclo mestruale. Si tratta di una coppa realizzata in silicone medicale, flessibile, sicuro e anallergico, che si inserisce all'interno del canale vaginale per raccogliere il flusso mestruale evitando fastidiose perdite. I modelli disponibili in commercio sono quelli a bulbo o a diaframma, usa e getta o riutilizzabili: tutti rappresentano una soluzione salvifica per alcune donne, soprattutto quelle che vogliono vivere con maggiore libertà e serenità il periodo del ciclo.

Scopriamo insieme quali sono le migliori coppette mestruali del 2020, quale scegliere in base alle proprie esigenze e quali sono i vantaggi rispetto agli assorbenti, interni ed esterni.

Vantaggi e svantaggi della coppetta mestruale

Prima di scoprire quali sono le migliori disponibili in commercio, vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi della coppetta mestruale rispetto ad un classico assorbente o a un assorbente interno. Partiamo dai vantaggi.

  • Rispetta la delicatezza della vagina: la coppetta mestruale, rispetto agli assorbenti e ai tamponi interni, non assorbe il sangue ma lo raccoglie. Questo vuol dire che non vengono rilasciati residui di fibre che possono alterare l'ambiente interno della vagina. La coppetta mestruale, inoltre, a differenza degli assorbenti interni, non secca le pareti vaginali.
  • Permette di risparmiare: si tratta indubbiamente di una soluzione economica. Basti considerare che con una spesa che si aggira intorno ai 20/25 Euro non occorrerà più comprare prodotti per gestire il ciclo mestruale per i prossimi 5/10 anni.
  • Rispetta l'ambiente: scegliendo di acquistare una coppetta mestruale, non verranno più prodotti, ogni mese, rifiuti difficili da smaltire. Se solo ci si ferma a ragionare su quanto questo effetto possa essere valido a lungo termine, ci si renderà conto che è una scelta assolutamente ecologica e che fa bene all'ambiente.
  • Può essere utilizzata da tutte le donne: essendo realizzata in silicone medicale morbido e flessibile ed non potendo provocare alcun tipo di allergia, può essere utilizzata senza problemi da tutte. Il silicone, inoltre, non graffia e non secca le pareti vaginali.
  • Non genera cattivi odori: a differenza degli assorbenti e dei tamponi interni, che possono essere causa di spiacevoli inconvenienti, la coppetta mestruale non lascia cattivi odori.
  • Non è fastidiosa: una volta inserita, è assolutamente impercettibile.
  • Consente di praticare attività sportiva: può essere utilizzata tranquillamente durante l'attività sportiva, anche se si praticano sport acquatici.
  • È igienica: quando il ciclo mestruale termina, occorre semplicemente sterilizzarla in acqua bollente per circa 5 minuti per pulirla accuratamente.
  • Può essere utilizzata in qualsiasi momento della giornata: la coppetta mestruale, proprio per la sua comodità, può essere utilizzata anche di notte, senza temere perdite.
  • Offre protezione per ore: tutto dipende dall'abbondanza del flusso, ma le donne che hanno un flusso normale possono utilizzarla anche per diverse ore consecutive prima di pulirla.

Per quanto riguarda gli svantaggi di una coppetta mestruale riutilizzabile che, se comparati ai vantaggi, sono davvero minimi, menzioniamo lo svuotamento e la pulizia. Ovviamente, a seconda dell'abbondanza del flusso, la coppetta va periodicamente svuotata e pulita. Si tratta di operazioni semplici da effettuare a casa, ma che possono risultare un po' più complicate se non si ha tutto ciò che occorre a portata di mano. Per ovviare a questo problema occorre semplicemente portarsi dietro delle salviette igienizzanti per pulirla quando serve.

Le migliori coppette mestruali del 2020

Di seguito troverete una lista contenente le migliori coppette mestruali di quest'anno. Abbiamo selezionato i prodotti tenendo in considerazione la qualità dei materiali, la facilità di utilizzo e il numero di recensioni positive delle donne che le hanno acquistate online.

Lybera

La coppetta mestruale Lybera è realizzata in silicone medicale e, di conseguenza, non provoca alcun tipo di allergie, non secca e non graffia le pareti vaginali. Inoltre, evita la proliferazione di germi e batteri, rispettando la delicatezza della vagina. Risulta molto facile da inserire e comoda, tanto da risultare impercettibile una volta inserita. Può essere utilizzata anche dalle donne che hanno la pelle delicata o soffrono di problemi di sensibilità. Si tratta di un prodotto completamente italiano, sicuro e che è stato pensato proprio per essere facile da utilizzare. È disponibile in due taglie.

Pro: può essere utilizzata per praticare qualsiasi tipo di sport, anche quelli acquatici, e durante la notte.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che hanno acquistato online.

DivaCup

Ideale per le donne che hanno un età compresa tra i 19 e 30 con un flusso medio o abbondante, questa proposta da DivaCup, anch'essa realizzata in silicone per uso medico, è una soluzione per vivere in piena liberà il periodo del ciclo mestruale. Risulta molto facile da inserire e da estrarre e, una volta correttamente posizionata, non si avverte minimamente la presenza. Una delle sue principali caratteristiche è la morbidezza e, essendo dotata di gambo cavo, raccoglie il sangue evitando le perdite. Può essere indossata anche fino a 12 ore.

Pro: è particolarmente consigliata per le donne che hanno una cervice alta e pavimento pelvico tonico.

Contro: la confezione non comprende il contenitore apposito per la sterilizzazione.

CupCup

La coppetta mestruale riutilizzabile di CupCup è ipoallergenica, morbida, sicura non secca l'ambiente vaginale e rispetta la sua delicatezza. Si tratta di un prodotto particolarmente indicato per le donne attive e dinamiche, che praticano attività sportiva, perché è assolutamente impercettibile. Il materiale utilizzato per realizzarla e il design innovativo permettono di piegarla facilmente, mentre lo stelo piatto facilita la presa nel momento in cui deve essere estratta. Questa coppetta mestruale è lunga 6,3 cm e larga 4,4 cm. Può essere utilizzata anche di notte senza problemi.

Pro: insieme alla coppetta mestruale arriva anche lo sterilizzatore apposito in silicone.

Contro: consigliata per ragazze giovani con un flusso non abbondante.

Mamicup

Prodotta in Italia con silicone certificato CE e FDA, la coppetta mestruale riutilizzabile Mamicup è estremamente sicura ed affidabile: è totalmente anallergica, priva di lattice, ftalati, profumi e qualsiasi sostanza potenzialmente dannosa. È disponibile in due taglie: M, ideale per le donne molto giovani e che non hanno ancora partorito, e L, per quelle che hanno più di 30 anni e avuto parti naturali. Questo prodotto è stato pensato per evitare la secchezza vaginale, arrossamenti, irritazioni e per non alterare il PH della vagina. Va svuotata dopo 3/4 ore di utilizzo.

Pro: questa coppetta mestruale è una delle più sicure ed affidabili in commercio.

Contro: non è dotata di apposito sterilizzatore ma risulta molto facile da pulire utilizzando un normale pentolino.

OrganiCup

Vincitrice nel 2019 dell' AllergyAward nella categoria "Miglior prodotto per il corpo delicato sulla pelle", la coppetta mestruale di OganiCup non contiene nessun tipo di allergene, è completamente vegan e rispetta tutte le norme FDA. La sua protezione corrisponde a quella di tre tamponi e può essere indossata fino a 12 ore consecutive senza alcun tipo di problema legato all'igiene, alle perdite o ai cattivi odori. È disponibile in tre taglie: A, B e Mini. Una delle sue principali caratteristiche è la presenza di due fori sul borso che agevolano la pulizia della coppetta.

Pro: il bordo solido aderisce alla perfezione alle pareti vaginali, mentre il gambo facilita la rimozione.

Contro: alcune donne avrebbero preferito il silicone un po' più morbido.

Lunette

Questa proposta da Lunette è riutilizzabile, comoda e impercettibile una volta inserita, tanto da poter essere utilizzata anche durante qualsiasi tipo di attività fisica. È disponibile in due modelli: 1, per le donne giovani che hanno un flusso leggero o moderato o per chi non ha ancora avuto rapporti sessuali, 2, per le donne che hanno partorito e con un flusso normale o abbondante. Il modello 1 è realizzato con un tipo di silicone più morbido rispetto al modello 2. La sua forma è stata studiata per inserirla con facilità, mentre la forma liscia e i fori rendono facile l'estrazione e la pulizia.

Pro: è realizzata con un tipo di silicone particolarmente pregiato, certificato FDA. Può essere utilizzata per più di 5 anni.

Contro: le istruzioni non sono in italiano.

Intimina

Ziggy Cup di Intimina offre massimo comfort grazie al design innovativo e alla forma a diaframma ultra sottile. A differenza delle coppette mestruali precedenti, infatti, questa ha la forma di un petalo, ed è assolutamente morbida e flessibile. Il bordo rinforzato, inoltre, garantisce massima aderenza alle pareti vaginali, scongiurando qualsiasi rischio di perdite. Proprio grazie alla sua forma rivoluzionaria, inoltre, è molto facile da inserire e, andandosi a posizionare sotto il collo dell'utero, è assolutamente impercettibile. Può essere utilizzata in modo continuativo per ben 2 anni ed offre 12 ore di protezione.

Pro: realizzata in silicone medico approvato dalla FDA, è priva di BPA e ftalati, è ipoallergenica e non contiene sostanze chimiche dannose.

Contro: alcune donne avrebbero preferito un bordo meno rigido.

Saalt Cup

Utilizzabile per ben 10 anni, la coppetta mestruale di Saalt Cup offre una protezione completa, dal momento che raccoglie una quantità di flusso fino a 4 volte superiore rispetto a quella di un normale assorbente interno, ma con un ulteriore vantaggio: non crea secchezza, non lascia residui fibrosi, non causa infezioni e mantiene inalterato il PH della vagina. Può essere indossata fino a 12 ore consecutive, anche mentre si dorme o si pratica attività sportiva. Questo prodotto ipoallergenico è realizzato in silicone medicale al 100%, privo di sostanze chimiche, BPA e lattice.

Pro: la forma a bulbo, la morbidezza, la flessibilità e il gambo dentellato la rendono molto facile da inserire e da rimuovere.

Contro: tutte le donne sono soddisfatte dell'acquisto.

Merula Cup

La coppetta mestruale riutilizzabile di Merula è indicata per le donne che hanno un ciclo dal flusso molto abbondante: infatti, ha una capacità di ben 50 ml, che permette di raccogliere tutto evitando perdite e macchie. Questo prodotto, realizzato in Germania, è composto interamente da silicone medicale certificato, assolutamente privo di sostanze nocive per il corpo umano. Può essere utilizzata per diversi anni, è economica ed ecologica. Inoltre, evita la formazione di odori sgradevoli e la formazione di residui difficili da rimuovere.

Pro: rappresenta una soluzione ideale per affrontare serenamente i giorni di ciclo più intensi.

Contro: alcune donne hanno trovato il silicone un po' rigido.

Athena Cup

Ideale per le donne che si approcciano per la prima all'utilizzo della coppetta mestruale, questa di Athena Cup è estremamente morbida flessibile e facile da utilizzare. Infatti, si tratta di uno dei modelli più soffici attualmente disponibili in commercio, ma non solo. È sicura, può essere utilizzata fino a 12 ore consecutive senza perdite ed odori sgradevoli ed evita qualsiasi problema di secchezza, prurito, arrossamenti ed irritazioni. In dotazione arriva anche un pratico sacchetto per trasportarla con la massima igiene.

Pro: è perfetta per iniziare ad utilizzare questo tipo di prodotto senza problemi. Ottimo anche il prezzo.

Contro: le istruzioni non sono molto chiare, anche se è così facile da utilizzare che occorre solo un po' di pratica.

Coppetta mestruale: quale scegliere?

Scegliere la migliore coppetta mestruale in base alle proprie esigenze può rivelarsi alquanto complicato, soprattutto se ci si approccia per la prima volta al suo utilizzo. I fattori da tenere in considerazione per acquistarne una comoda e che non risulti fastidiosa o invasiva sono la misura, la forma e la tipologia di siliconemorbido o semi-rigido.

Misura

Per scegliere la coppetta mestruale della misura giusta bisogna conoscere alcune caratteristiche del proprio corpo e, in particolare, l'ampiezza del canale vaginale, a che altezza si trova la cervice uterina e la tonicità dei muscoli del pavimento pelvico. Per avere un'idea approssimativa si possono tenere in considerazione i seguenti elementi:

  • L'età anagrafica: i muscoli del pavimento pelvico tendono a perdere tonicità man mano che l'età avanza.
  • Il parto: il parto naturale ha delle conseguenze sull'ampiezza del canale vaginale, sulla tonicità dei muscoli pelvici e sull'altezza della cervice uterina. Ovviamente, tutto ciò non vale per tutte coloro che hanno partorito con taglio cesareo.
  • Capacità della coppetta: la capacità di una coppetta mestruale cambia a seconda della taglia. Di conseguenza occorre tenere in considerazione anche la tipologia di flusso e sceglierne una adatta in base a questo fattore.

In linea generale tutti i produttori di coppette mestruali propongono misure diverse che vengono indicate in modo differente, a seconda del brand. Un modo per capire rapidamente a che a che tipo di misura corrisponde una determinata coppetta è quello di controllare la capacità:

  • Circa 15 ml: coppetta ultra piccola, consigliata per le giovani donne con un flusso non abbondante.
  • Circa 25 ml: coppetta piccola, ideale per coloro che hanno un flusso medio.
  • Circa 30 ml: coppetta grande, da utilizzare se si ha un flusso mestruale molto abbondante.

Forma

Le coppette mestruali attualmente disponibili in commercio hanno due forme: a bulbo e a diaframma. Vediamo quali sono le differenze.

Coppetta mestruale a bulbo

Coppetta mestruale a bulbo
in foto: Coppetta mestruale a bulbo

Le coppette mestruali a forma di bulbo sono composte da un bordo rigido rispetto alla tazza per aderire correttamente alle pareti vaginali. Sotto al bordo sono presenti dei piccoli fori che servono per bilanciare la pressione che si crea all'interno della tazza ed evitare che, una volta aperta, generi una sorta di "risucchio". Alcuni modelli presentano sulla tazza degli indicatori a forma di tacche che servono a capire l'entità del flusso e fin dove arriva, ma non sono sempre necessari. La parte finale della coppetta mestruale "a bulbo" è composta da un gambo che serve per estrarla: alcuni modelli hanno un gambo piatto per facilitare l'estrazione, mentre altri hanno una sorta di anello. Il gambo, se eccessivamente lungo, può essere tagliato per evitare che fuoriesca. Possono durare da un minimo di 5 fino ad un massimo di 10 anni.

Coppetta mestruale a diaframma

Coppetta mestruale a diaframma
in foto: Coppetta mestruale a diaframma

Comparse da poco sul mercato, le coppette mestruali a diaframma hanno la medesima forma del contraccettivo a diaframma. Stanno riscuotendo molto successo perché sono estremamente morbidi e flessibili e riservano una serie di vantaggi: hanno una capacità maggiore rispetto a quelle a bulbo, possono contenere anche fino a 70 ml, e possono essere indossate anche durante i rapporti sessuali. Hanno la forma di un petalo dal bordo spesso che si piega e si inserisce nella vagina. Una volta inserito, va a posizionarsi al di sotto della cervice uterina. Hanno una durata massima di 2 anni.

Silicone morbido o semi-rigido

Tutte le coppette mestruali sono realizzate in silicone medicale. L'unica differenza consiste nella morbidezza: infatti, ci sono modelli in silicone morbido e modelli in silicone semi-rigido. Vediamo quali sono le differenze.

  • Coppette mestruali in silicone morbido: per la realizzazione di questa tipologia di coppette mestruali viene impiegato una tipologia di silicone particolarmente sottile, in modo tale da rendere più semplice l'inserimento. Queste, infatti, si piegano molto più facilmente e, di conseguenza, l'inserimento è più delicato. Proprio per queste caratteristiche sono consigliate per le donne molto giovani che non hanno ancora avuto esperienze sessuali.
  • Coppette mestruali in silicone semi-rigido: essendo realizzate con un silicone più rigido rispetto a quelle descritte in precedenza, queste coppette mestruali sono indicate per le donne che hanno avuto parti naturali o che hanno da tempo rapporti sessuali. Essendo rigidi, infatti, aderiscono meglio ad un canale vaginale più ampio.

Come utilizzare una coppetta mestruale

Utilizzo della coppetta mestruale
in foto: Utilizzo della coppetta mestruale

Riuscire ad utilizzare correttamente una coppetta mestruale può richiedere un po' di tempo e di pratica. Scopriamo insieme come inserirla, come rimuoverla e come svuotarla.

Come inserire una coppetta mestruale

Ecco quali sono i passaggi da seguire per inserire correttamente la coppetta mestruale ed evitare fastidiose perdite.

  • Prima di procedere con l'inserimento, lavarsi accuratamente le mani.
  • Per favorire l'inserimento della coppetta mestruale, procedere da sedute, sul WC o sul bidet, oppure appoggiandosi sui talloni ed accovacciandosi.
  • Piegare la coppetta: per farlo occorre piegare su se stesso il bordo della coppetta, in modo tale da rendere più piccolo il diametro, e infilarla all'interno del canale vaginale, come mostrato nella prima immagine. Un altro metodo consiste nel piegare a forma di C la coppetta e poi inserirla, così come si vede nella seconda immagine.
  • Spingere la coppetta, facendo in modo che il fondo resti poco al di la dell'ingresso del canale vaginale. Quando si è giunti nella posizione corretta, è possibile togliere delicatamente le dita dal bordo e capire se la coppetta si apre completamente, se la tazza si tende correttamente e se si avverte un piccolo rumore di aspirazione. Se tutte queste condizioni si verificano, la coppetta è stata inserita nel modo giusto.
Come piegare la coppetta mestruale
in foto: Come piegare la coppetta mestruale

Prima di capire come rimuovere correttamente la coppetta mestruale, rispondiamo ad una delle domande più frequenti poste dalle donne che iniziano ad utilizzarla: Perché la coppetta mestruale perde? Ecco le possibile cause:

  • Non è stata posizionata correttamente: può capitare che la coppetta vada troppo in alto nel canale vaginale o che vada a finire contro la cervice uterina. La conseguenza è la perdita di aderenza o la capacità di sigillare il canale.
  • La coppetta non si è aperta correttamente: se la coppetta non si apre bene non si creerà l'effetto sigillo.
  • I piccoli fori che si trovano sotto al bordo sono ostruiti: la coppa deve essere sempre pulita accuratamente e, in particolar modo, i fori devono essere sempre liberi e non ostruiti.
  • Si sta utilizzando una coppetta della taglia sbagliata: se si acquista una coppetta troppo grande non ci sarà mai un'aderenza perfetta che eviti perdite.

Come rimuovere la coppetta mestruale

Vediamo adesso come fare per rimuoverla.

  • Sedersi sul WC o sul bidet.
  • Non tirare la coppetta dal gambo o dall'anello. Si tratta di una raccomandazione importante perché, se si procede in modo avventato, il rischio è di farsi male. Il suggerimento è quello di infilare le dita nel canale vaginale ed afferrare la tazza utilizzando le dita come se fossero una pinza. In questo modo si staccherà dalle pareti vaginali e si può rimuovere con facilità in modo delicato.
  • Se la coppetta si è posizionata troppo in alto basta spingere verso il basso utilizzando i muscoli del pavimento pelvico, in modo tale da farla scendere il più possibile.

Come svuotare la coppetta mestruale

Lo svuotamento della coppetta mestruale è un'operazione che va effettuata dopo un periodo di tempo che dipende da alcuni fattori, anche personali. Solitamente lo svuotamento deve avvenire dopo 4, 8 o 12 ore, in base alla capacità della coppetta e all'abbondanza del flusso. La cosa importante è ricordarsi di farlo perché, in caso contrario, potrebbe riempirsi eccessivamente e traboccare. Per svuotarla senza problemi il suggerimento è quello di posizionarsi vicino ad un WC, in modo tale da gettare subito il contenuto. Dopo averla svuotata è fondamentale sciacquarla prima di inserirla nuovamente, controllando che i piccoli fori non siano ostruiti. Se non si ha la possibilità di utilizzare un lavandino, l'alternativa è quella di portarsi dietro delle salviette igienizzanti.

Come pulire una coppetta mestruale

La coppetta mestruale va accuratamente pulita e sterilizzata ogni volta che termina il ciclo mestruale. Per pulirla occorre semplicemente utilizzare dell'acqua calda o, per una maggiore pulizia, acqua calda e sapone neutro, mentre per sterilizzarla possono essere utilizzati i fornelli del piano cottura o il forno a microonde. Per sterilizzarla sui fornelli bisogna utilizzare un pentolino vecchio, riempirlo con l'acqua calda, inserire la coppetta, far bollirle l'acqua e lasciarla per 5 minuti.

Se invece, si vuole utilizzare il forno a microonde, è necessario procurarsi l'apposito sterilizzatore in silicone: alcune coppette mestruali vengono venute con il loro sterilizzatore, mentre altre ne sono sprovviste ed occorre acquistarlo a parte. Per sterilizzarla occorre inserirla all'interno dello sterilizzatore, coprirla interamente con l'acqua, chiudere il contenitore e azionare il microonde per 3 minuti ad una potenza di 800 Watt. Asciugare accuratamente e riporre la coppetta nella sua custodia.

Dove acquistare una coppetta mestruale

Le coppette mestruali possono essere acquistate in farmacia, nei supermercati e nei negozi che vendono prodotti biologici, ma non solo. Anche online, soprattutto su Amazon, sono disponibili diversi modelli prodotti da marchi affidabili, basti pensare a OrganiCup, DivaCup, Lybera e Saalt Cup, oppure alcuni prodotti molto richiesti, come la coppetta "Gina" di LoveLab, coppette mestruali sicure, certificate, affidabili e che rispettano la delicatezza della vagina.