La Milano Fashion Week sta andando in scena in formato Phygital ma, nonostante l'emergenza Covid-19 continui a preoccupare, sono diverse le Maison che hanno presentato le collezioni per la Primavera/Estate 2021 con delle sfilate "tradizionali". Sono sempre andate in scena con un pubblico ridotto e a "pagarne le conseguenze" sono soprattutto le star, che in alcuni casi hanno dovuto rinunciare alla loro presenza nel front-row. Allo show di questa mattina di Max Mara, però, hanno partecipato diversi volti noti, da Anna Dello Russo a Cristina Parodi, anche se ad attirare le attenzioni dei media è stata Melissa Satta. La modella si è presentata nel front-row in completo gessato, lanciando il trend che di sicuro diventerà gettonatissimo durante l'autunno 2020.

Tailleur gessato in autunno, il trend più amato dalle star

Il capo a cui non si potrà proprio rinunciare durante l'autunno 2020? Il tailleur con giacca e pantaloni, meglio se gessato come quello di Melissa Satta. Si chiama completo mannish per la precisione ed è ispirato al guardaroba maschile, anche se viene declinato in una versione iper sensuale. L'ex velina lo ha abbinato a una camicia azzurra portata abbottonata fino al collo e a dei vertiginosi tacchi a spillo ma sono molte le colleghe che alla sfilata di Max Mara lo hanno proposto nelle più svariate versioni. Candela Pelizza ha puntato sempre sul gessato ma in una variante over, Francesca Rocco per un doppio petto sui toni del beige, Lotte Verbeek e Cristina Parodi su un più autunnale bordeaux. A questo punto, non resta che scegliere il proprio preferito.

La collezione Max Mara per la Primavera/Estate 2021

La collezione di Max Mara per la Primavera/Estate 2021 si ispira al Rinascimento, è infatti un simbolo di rinnovamento e di ricostruzione in un periodo storico tanto difficili. Le modelle sono state trasformate in eroine indomabili che indossano patch damascate, colori ispirati ai colori della terra, mantelli-parka rivisitati in chiave moderna con bottoni automatici, lacci, tasche funzionali, tailleur dal fascino androgino monocromatici. Le silhouette sono corte ed eleganti oppure lunghe e ampie, le maniche svasate, tanto da sembrare cappe, le scollature arricciate come nei ritratti 500eschi. Insomma, la Maison ha celebrato un'eleganza che sa essere allo stesso tempo funzionale e lussuosa.