Melanie Griffith è la star hollywoodiana che, nonostante abbia raggiunto i 59 anni, continua a essere più desiderata che mai. E' diventata famosa nel 1989 con "Una donna in carriera", film che le ha permesso di ottenere la nomination come Migliore attrice protagonista agli Oscar, e da allora non ha più smesso di avere successo in tutto il mondo. Di tempo ne è passato da quando ha debuttato nello show business ma rispetto a quei tempi il suo aspetto è decisamente cambiato.

La diva ha avuto tre mariti, Don Johnson, Steven Bauer e Antonio Banderas, con cui è stata fino al 2014, apparendo in sua compagnia sui red carpet più ambiti al mondo, e tre figli, Alexander Bauer, Dakota Johnson e Stella Banderas e inevitabilmente dal punto di vista fisico si è trasformata nel corso degli anni. Se un tempo la sua bellezza era frasca e naturale, oggi è decisamente "artificiale". A renderla quasi irriconoscibile è stata infatti la chirurgia plastica, a cui ha ricorso fin da giovanissima, quando si è sottoposta al primo intervento 20 anni fa.

Si è rifatta bocca, zigomi, naso, ha ricorso a punture e ritocchi estetici per combattere i segni del tempo, finendo per cambiare così tanto da non riconoscersi più allo specchio. Addirittura negli ultimi tempi, pentita dalle scelte fatte in passato, avrebbe dichiarato di voler tornare sui suoi passi e di desiderare tornare al suo aspetto "naturale". L'obiettivo è apparire più "normale" e riavere i suoi lineamenti. Melanie Griffith è l'esempio più evidente del fatto che la chirurgia plastica può diventare un'ossessione capace di stravolgere il proprio viso.