Da quando la duchessa del Sussex Meghan Markle ha conosciuto il principe Harry la sua vita è cambiata ma non sempre in meglio. L'ex attrice americana ha abbandonato la sua carriera, la sua città e la sua vecchia vita per inseguire il principe dei suoi sogni, forse inconsapevole di quello che la stava aspettando. Ancor prima di sposare il principe Harry, Meghan è stata spesso insultata e criticata sia sul web che sui tabloid britannici. A confermarlo è stata la sua cara amica Priyanka Chopra, che ha ribadito quanto spesso i tabloid inglesi si siano scagliati contro la giovane Meghan tanto da costringere lo stesso Harry a difenderla pubblicamente.

Meghan Markle è stata vittima di insulti

Dopo tre anni dal primo incontro tra Meghan ed Harry, la duchessa del Sussex riceve ancora duri attacchi dalla stampa inglese. Già nel 2016 dopo pochi mesi dall'inizio relazione tra Harry e Meghan, la Royal family aveva pubblicato un comunicato stampa per difendere la privacy della bella attrice americana. Kensington Palace aveva annunciato su Twitter che la stampa inglese non poteva pubblicare commenti e insulti razzisti su Meghan se non voleva incorrere in provvedimenti legali. Un messaggio chiaro e diretto che ha tenuto a bada per un po' le malelingue dei tabloid, peccato sia durato troppo poco. Dal giorno del matrimonio di Harry e Meghan avvenuto nel maggio dello scorso anno, la stampa è tornata alla carica contro l'ex attrice. La duchessa ha un carattere forte e tenace e sa come gestire la situazione, è una donna libera e anticonformista e continua ad esserlo, nonostante gli insulti ha imparato a gestire la tensione. Per la sua rigidità e gelosia Meghan è stata anche accusata di essere la causa del licenziamento della tata del piccolo Archie.

La Royal family si difende dagli haters

All'inizio del 2019 sono stati scovati più di 40 profili social che insultavano Meghan per la sua origine africana e il suo colore di pelle. L'account ufficiale Kensington Palace era stato sommerso dagli insulti razzisti verso la "povera" Meghan visto che è l'unico luogo dove gli haters possono esprimere odio e frustrazione. Per tutelare la famiglia reale Buckingham Palace ha deciso di sottoscrivere un vademecum secondo cui le interazioni devono essere basate sul rispetto, sul garbo e sulla buona educazione. Da quel momento nessun utente può più pubblicare commenti diffamatori nei confronti della Royal family e soprattutto di Meghan e Kate. Si sa, i personaggi pubblici sono sottoposti anche agli insulti immotivati dei cosiddetti haters soprattutto nella società attuale in cui i social sono dominati dai "leoni da tastiera" che non perdono occasione per offendere e insultare i personaggi più o meno noti, ma Meghan non deve preoccuparsi, c'è Harry al suo fianco sempre pronto a difendere la sua nuova famiglia.