Meghan Markle è entrata ufficialmente nella Royal Family da quasi un anno ma, nonostante ciò, continua a fare dei terribili errori in fatto di etichetta. La Duchessa è incinta, aspetta il primo figlio dal principe Harry ma probabilmente non avrà considerato il fatto che il pancione avrebbe potuto modificare la vestibilità dei suoi abiti. In occasione della conferenza del The Queen’s Commonwealth Trust al King’s College di Londra, le rotondità della gravidanza hanno accorciato un po' troppo il vestito, che è diventato mini.

L'abito optical di Meghan Markle

Meghan Markle è incinta, aspetta il primo figlio dal principe Harry ma, nonostante ciò, continua a prendere parte a innumerevoli impegni ufficiali. Di recente ha partecipato a una conferenza del The Queen’s Commonwealth Trust al King’s College di Londra e per l'occasione ha sfoggiato uno dei suoi glamour look premaman. La Duchessa ha infatti puntato tutto su un abito bianco e nero con il collo alto e la stampa optical firmato Reiss, abbinato a una giacca nera avvitata di Alexander McQueen. Per completare l'outfit ha scelto dei décolleté con il tacco alto di Manolo Blahnik, una clutch bag nera e ha poi tenuto i capelli legati nello chignon spettinato che tanto ama. Il piccolo "inconveniente" che ha suscitato non poche critiche? Il fatto che il pancione sempre più grosso abbia reso la gonna un po' troppo "mini", portandola ben al di sopra del ginocchio. Non è un caso che moltissimi abbiano detto che quel look non era adeguato per una rappresentante della famiglia reale all'ottavo mese di gravidanza. Insomma, Meghan sembra proprio non voler accettare il protocollo: cosa ne penserà la regina Elisabetta?