Meghan Markle e il principe Harry sono tornati in Inghilterra dopo aver passato gli ultimi due mesi in Canada. Hanno "divorziato" dalla Royal Family, rivendicando la loro indipendenza, ma, nonostante abbiano rinunciato ai titoli e ai privilegi reali, hanno l'obbligo di prendere parte a degli ultimi impegni istituzionali al fianco dei Windsor. Dopo essere apparsi innamoratissimi e in splendida forma qualche giorno fa, è nel weekend che hanno dato il meglio di loro, incantando tutti con la loro bellezza e la loro eleganza al Mountbatten Festival of Music che si è tenuto alla Royal Albert Hall.  Se per il primo appuntamento ufficiale l'ex principessa aveva puntato su un sensuale tubino celeste, questa volta ha preferito il rosso fuoco.

Ha infatti indossato un lungo abito da sera con cappa di Safiyaa, un modello sensuale che le ha fasciato la silhouette da 1295 sterline, ovvero quasi 1.500 euro, abbinato a dei décolleté in camoscio rosso di Stuart Weitzman e a una clutch bag gioiello di Manolo Blahnik. Per completare il tutto ha scelto un paio di orecchini pendenti con delle pietre in tinta di Simone Rocha e ha poi tenuto i capelli sciolti e lisci. Il dettaglio che non è passato inosservato? Il marito Harry sfoggiava l'alta uniforme rossa, dunque un look coordinato a quello della consorte. La cosa che in pochi sanno è che quell'outfit nascondeva un significato simbolico. Il principe lo ha indossato perché ad oggi ricopre ancora il ruolo di “Captain general of the Royal Marines”, che perderà il 31 marzo, giorno in cui dirà addio al titolo di membro Senior della Royal Family. Non è forse insolito che Harry abbia voluto sfoggiare un completo che simboleggia così tanto ciò a cui ha rinunciato?