In quante hanno sempre sognato di fare shopping tra le strade di New York proprio come Carrie Bradshaw di "Sex and the City"? Tutte quelle avevano intenzione di organizzare un viaggio nella Grande Mela per perdersi tra i negozi di lusso più amati dalla protagonista del telefilm farebbero bene a rinunciare al loro desiderio: da oggi si chiude un'epoca. Manolo Blahnik ha abbassato la saracinesca della sua unica boutique newyorkese, quella sulla 54esima strada di Manhattan, nei pressi del Museum of Modern Art, diventata iconica grazie a Sarah Jessica Parker, alias Carrie Bradshaw. La notizia è arrivata dopo ben 38 anni di attività, i clienti sono stati informati con un semplice cartello affisso in vetrina, sul quale è stato scritto: "Grazie per essere stati clienti fantastici negli ultimi 38 anni".

Il motivo per cui è stata presa una decisone simile non è ancora chiaro ma le più sconvolte non potevano che essere le fan di "Sex and the City", che a partire da questo momento dovranno rinunciare a quella che era diventata una delle principali "mete di pellegrinaggio" a New York City. Al motto di "Prendetemi tutto ma non le Manolo", Carrie è stata capace di trasformare le preziose calzature dello stilista in un must-have nonostante i prezzi da capogiro. Addirittura in una puntata del telefilm, mentre si trovava nell'iconica boutique, aveva raccontato di aver sperimentato "un'esperienza religiosa", a dimostrazione del fatto che quel luogo aveva segnato in modo indelebile la sua vita e il suo stile. Le amanti della griffe, però, non devono disperare: le scarpe firmate dal designer spagnolo continueranno a essere vendute nei grandi magazzini del lusso Bergdorf Goodman e Saks Fifth Avenue. Come se non bastasse, sul sito ufficiale del brand è stato scritto "New location to be announced", ovvero "Nuove location verranno annunciate". New York avrà presto un nuovo store dedicato allo stilista che ha reso leggendari i look della Bradshaw?