Spesso al rientro dalle vacanze troviamo sul nostro volto delle macchie scure sulla pelle concentrate in alcune zone: sono le macchie solari sul viso, che possono comparire con un'esposizione solare non corretta, con l'uso di prodotti che contengono profumi ma anche post ceretta o con l'assunzione della pillola. Eliminarle non è sempre semplice e per farlo bisogna rivolgersi a esperti: che si tratti di un dermatologo che ti potrà consigliare un percorso con strumenti come laser e luce pulsata oppure trattamenti esfolianti a base di acidi oppure il tuo centro estetico di fiducia che potrà indirizzarti sul giusto trattamento schiarente da fare in cabina e poi mantenere a casa. Attenzione invece ai rimedi naturali, che potrebbero non solo non essere efficaci ma anche dannosi.

Macchie solari sul viso, cosa sono?

Le macchie solari sono discromie che compaiono sull'epidermide dopo l'esposizione al sole: quando i melanociti, le cellule che producono melanina, non funzionano nel modo corretto possono comparire delle alterazioni del colore della pelle, spesso concentrate sulla fronte, sugli zigomi e nella zona del labbro superiore,  ma possono presentarsi anche su décolleté e mani. Le cause possono essere diverse:  la principale è un'esposizione non corretta ai raggi solari, con protezioni basse per il proprio fototipo, prodotti scaduti oppure dopo aver utilizzati profumi e deodoranti prima di esporsi al sole. Ma non solo: anche l'assunzione della pillola anticoncezionale e di farmaci ormonali potrebbe causare un'alterazione del colore della pelle, così come esporsi al sole dopo la ceretta. Un'altro fattore di rischio è l'utilizzo di prodotti fotosensibilizzanti, come ad esempio scrub, peeling ed esfolianti applicati nelle 48 ore precedenti all'esposizione.

Tipogie di macchie solari: melasma e lentigo

Le macchie solari sul viso non sono tutte uguali, ma si suddividono in melasma e lentigo. Il melasma, conosciuto anche come cloasma è caratterizzato da un colore scuro, dal marrone al grigio, e dalla forma irregolare. Compare in zone come fronte, zigomi e labbro superiore, colpisce principalmente le donne dai 30 ai 50 anni dal fototipo scuro, ma ciò non significa che i fototipi chiari siano immuni da questo tipo di macchia solare. Le cause più frequente che causano la comparsa di questo tipo ti macchia sono le cerette e gli acidi utilizzati per trattamenti beauty poco prima di esporsi al sole, ma anche i profumi. Le lentigo invece sono dei piccoli puntini di diverse dimensioni e dal colore marrone che compaiono frequentemente nella zona del naso e degli zigomi, ma anche su décolleté e mani. Solitamente compaiono dopo i 40 anni e aumentano con il passare degli anni, perché sono causate dal fotoinvecchiamento della pelle.

I rimedi per le macchie solari sul viso

Cosa fare per contrastare le macchie scure sulla pelle? Eliminare le macchie solari non è sempre semplice, e a volte i trattamenti possono essere inefficaci sul lungo periodo oppure dannosi se non eseguiti nel modo corretto. Tra i rimedi più conosciuti ci sono i trattamenti schiarenti e illuminanti, da eseguire in cabina estetica e poi mantenere a casa con l'utilizzo di creme e sieri, oppure rimedi dermatologici, come ad esempio il laser e gli acidi esfolianti.

Creme e sieri schiarenti

Quando le macchie solari sono "nuove" e comparse da poco, si possono utilizzare prodotti cosmetici specifici come creme depigmentanti e schiarenti. I prodotti di questo tipo sono composti solitamente da B-Resorcinolo, una sostanza che regola la produzione di melanina e rende più uniformi le aree pigmentate per ottenere un colore omogeneo, oppure da fospidina, che agisce sulla rigenerazione della pelle. Tra i prodotti da provare c'è ad esempio la linea Anti-Pigment di Eucerin, che è stata specificamente formulata per ridurre l'iperpigmentazione. L'Anti-Pigment Dual Serum è il siero che riduce le macchie scure e ne previene la ricomparsa. Il Correcteur Lumière di Eisenberg è invece è un trattamento intensivo e anti-età per contrastare le macchie: grazie all'estratto floreale di Bellis Perennis e di Vitamina C agisce in modo mirato per uniformare la melanina e per rendere l'incarnato più luminoso. Skinius ha invece creato un'intera gamma di prodotti contenenti fospidina: da provare il Fospid Siero Attivo, che aiuta le cellule della pelle nel loro fisiologico processo di riparazione e rigenerazione. Un alleato per contrastare le macchie superficiali in quanto contribuisce a supportare il turn-over cellulare.

I rimedi dermatologici

Quando le macchie sono più profonde è invece consigliato rivolgersi al dermatologo. I trattamenti per contrastare o schiarire le m macchie scure sulla pelle sono tanti e variano a seconda del tipo di pelle e della macchia da trattare. Tra i rimedi più efficaci c'è senza dubbio il laser che agisce sulle cellule interessate dall’accumulo di melanina, schiarendole. La quantità e l'intensità delle sedute varia a seconda del tipo di macchia e della sua estensione, e nella maggior parte dei casi rimuove le macchie solari sul viso in modo definitivo. Esistono poi anche dei veri e propri trattamenti:come i peeling a base di acido tricloracetico a bassa concentrazione oppure quelli con acido glicolico. Sono trattamenti da eseguire solamente presso il dermatologo e non fai da te.

Attenzione ai rimedi naturali contro le macchie sul viso

Spesso per la bellezza vengono utilizzati anche rimedi naturali: nel caso delle macchie solari sul viso invece bisogna fare molta attenzione al loro utilizzo: cercare di togliere le macchie del viso in modo naturale può essere controproducente e causare irritazioni sulla pelle. Non solo, se si utilizza per esempio il succo di limone e poi ci si espone ai raggi solari, anche solo camminando in città, si rischia di ottenere l'effetto opposto e di macchiare maggiormente la pelle. Altri ingredienti, come per esempio il bicarbonato, se utilizzati frequentemente potrebbero seccare la palle in modo importante. Zucchero e sale, utilizzati spesso per esfoliare la pelle, potrebbero invece causare abrasioni sul viso.