Kimberly Parker è una donna di 35 anni, viene dall'Idaho, è mamma di 2 bambini e nella vita fa l'autista di Uber. Fino a qualche tempo fa, però, era in forte soprappeso, la fine del suo matrimonio e la depressione post parto l'avevano fatta gettare sul cibo per consolarsi. Consumava circa 5.000 calorie ogni giorno, mangiava solo cibo spazzatura, almeno 3 hamburger al giorno, dei quali si sentiva letteralmente drogata, e la cosa ha avuto delle terribili ripercussioni sul suo aspetto, l'ha fatta arrivare a superare i 103 chili.

Si rendeva conto che le cose non potevano andare avanti così, rischiava di mettere in pericolo la sua salute ed è per questo che, dopo aver affrontato un duro lutto familiare nel 2016, ha deciso di fare qualcosa di radicale. Si è sottoposta a un intervento chirurgico per rimuovere parte dello stomaco e così facendo ha perso immediatamente 55 chili. Poco dopo ha inoltre eliminato anche la pelle in eccesso che era rimasta su tutto il corpo dopo il dimagrimento drastico. "Mi sento finalmente libera, ho raggiunto la forma fisica che desideravo. Esagerare con il cibo per consolarmi è stato sbagliato", ha spiegato la donna pentita delle scelte passate.

Ha poi cambiato radicalmente il suo stile di vita, dicendo addio al cibo spazzatura e cominciando a fare attività fisica con una certa regolarità. Oggi ha 10 taglie in meno rispetto a quando ha incominciato questo "viaggio" che l'ha portata alla trasformazione e riesce a indossare addirittura i jeans della figlia. Cosa le ha dato la forza per affrontare tutto con determinazione? La voglia di veder crescere i suoi piccoli.