La regina Elisabetta II è la donna più potente del Regno Unito, governa il paese da decenni e sembra non avere alcuna intenzione di abdicare o di farsi aiutare da uno degli eredi al trono, tanto da essere diventata la sovrana più longeva della storia inglese. Il patrimonio in suo possesso ha un valore elevatissimo, non comprende solo le tenute e i palazzi in cui alloggiano i vari membri della Royal Family ma anche il tesoro della corona britannica, ovvero gli arredi, l'argenteria, i gioielli e le opere d'arte.

La cosa che in pochi sanno è che i diamanti non sono gli oggetti più preziosi che possiede la monarca, nelle sue stanze conserva qualcosa di decisamente più umile ma allo stesso tempo dal valore inestimabile. Di cosa si tratta? Dei suoi diari personali, sui quali scrive con regolarità giorno dopo giorno fin da quando aveva 15 anni. Sono conservati con la massima cura, vengono rilegati in una custodia di pelle nera e, una volta finito di scrivere, la sovrana ci passa su della carta assorbente che lo staff getta immediatamente, così che nessuno venga colto dalla tentazione di leggere.

Contenendo una serie di aneddoti, curiosità e addirittura segreti di Stato, possono essere considerati una vera e propria arma politica. Se finissero nelle mani sbagliate, infatti, le ripercussioni potrebbero essere terribili. A svelare l'esistenza delle preziose memorie della regina è stato Sir Michael Palin, che ha anche spiegato che solo il principe Filippo è autorizzato a darci una sbirciatina. Vengono conservati in apposite casseforti insieme ai gioielli della corona e, se un valletto dovesse perderli, di sicuro le conseguenze per lui sarebbero disastrose.