London 2012 - Leisure

Da che mondo è mondo ogni donna accumula nel guardaroba centinaia di vestiti, scarpe, borse, cinture, cappelli e chi più ne ha più ne metta. Separarsi da un capo di vestiario è sempre difficile, si ha sempre la speranza che torni di moda o che prima o poi si perdano quei chili di troppo per poter tornare a indossare gli amati skinny jeans. Nel guardaroba femminile alloggiano abiti ed accessori che non verranno mai indossati. Da qualche anno alcune donne davvero smart hanno trovato una soluzione originale e divertente al problema dell'accumulo di oggetti inutilizzati. Si tratta dello Swap Party, l'utlima moda che spopola nei salotti americani e ultimamente anche tra le ragazze italiane. Lo Swap è un vero e proprio mini party informale tra amiche, organizzato per poter scambiare i propri capi con quelli degli altri. Il motto è: quello che non fa più la tua gioia potrebbe fare la mia felicità. Nell'era del consumismo sfrenato, della corsa all'accumulo di beni materiali per giungere alla felicità l'arte del riciclo potrebbe essere la soluzione adatta. Perchè conservare qualcosa che non usiamo più? Perchè buttare un oggetto che è ancora in buone condizioni? Qualcun'altro potrebbe ritenerlo utile. Questa è la filosofia alla base dello Swap. Solitamente gli incontri sono organizzati in case private all'ora del Tè e tra una chiacchiera e l'altra ci si scambia i vestiti che ognuna ha portato con sè. Ogni capo deve essere in buone condizioni e rispettare degli standard elevanti.

lo swap party

Swap Party 4 Africa – Come si diceva la moda dello Swap arriva dagli States ma pian piano si sta facendo strada anche tra le fashion victim italiane. Esistono svariati club ed associazioni che organizzano eventi sporadici o si dedicano esclusivamente all'organizzazione dei party per lo scambio. Tra gli ultimi eventi aperti a tutte le donne trendy, appassionate di mercatini dell'usato e stile vintage, ce ne è uno degno di nota per il fine oltre che ludico anche benefico: è lo Swap Party 4 Africa organizzato dall'ONG napoletana LTM in collaborazione con il collettivo di giovani artisti dell'Asilo Balena di Napoli. L'evento racchiude tutto un mondo fatto di Moda e stile eco sostenibile, arte, cultura e beneficenza. Infatti i gruppo Laici Terzo Mondo da sempre si occupa di progetti atti a ridurre il divario tra Nord e Sud del mondo, con particolare attenzione all'Africa, mentre La Balena è un gruppo di artisti che da qualche tempo si è insediato negli spazi dell'ex asilo Filangieri di Napoli per dar vita ad uno spazio in cui poter avviare un processo di sviluppo culturale in città. Le due organizzazioni hanno unito le forze per lanciare un evento originale e innovativo il cui ricavato, proveniente dalle sottoscrizioni libere dei partecipanti, sarà utilizzato per sostenere il progetto di prevenzione alla malnutrizione infantile che LTM sta realizzando in Benin. Inoltre, gli abiti che non saranno scambiati saranno donati in favore del “Il Camper ONLUS”, cooperativa sociale che offre un servizio di distribuzione abiti destinato ai senza fissa dimora.

To go with AFP story Lifestyle-Asia-reli

Le regole dello scambio – Venerdì 1 giugno dalle 19:00 alle 22:00 all’Asilo Balena, di Napoli, in vico Maffei 4, avrà luogo lo SWAP PARTY 4 AFRICA . Tutte le appassionate di moda potranno partecipare all'evento seguendo poche e semplici regole: portare un minimo di 1 capo ed un massimo di 10 capi in buone condizioni (puliti, non bucati, etc.); munirsi di un telo per esporre i propri capi d’abbigliamento; abbigliamento e accessori (cinture, borse, sciarpe, foulard, etc.) uomo e donna, estivi e invernali; vietato portare abbigliamento e accessori per bambini; vietato portare calzature, intimo e costumi uomo, donna e bambino; sottoscrizione; portare tanta voglia di scambiarsi (non ci sono condizioni di scambio: tutto può essere scambiato con tutto e tutti possono scambiare con tutti); divertirsi. Inoltre la serata sarà accompagnata da cibo, bibite, musica e tanto altro!