Una Elisabetta Franchi inedita è quella che ha parlato qualche giorno fa ai suoi due milioni di followers in un video pubblicato sul suo profilo Instagram. La fondatrice dell'omonimo marchio, che si è sempre mostrata entusiasta e piena di energia, ha voluto condividere con il mondo intero le sue preoccupazioni da imprenditrice in un momento così complicato quale quello che stiamo vivendo. L'emergenza da Coronavirus ha letteralmente messo in ginocchio l'economia di tutto il mondo e il settore della moda è uno di quelli che più che ne sta più risentendo: negozi chiusi, ordini in sospeso e intanto una produzione che va avanti.

«Mi sono confrontata con altri imprenditori e tutti stiamo vivendo lo stesso malessere psicologico. Oggi devo prendere delle decisioni, mi confronterò con i miei dirigenti, di come penso di guidare questa macchina, cioè la mia azienda che fino a l’altro ieri andava a mille e che oggi devo capire come bloccare e soprattutto cosa bloccare. I primi step erano mettere le persone in sicurezza, mandarle a casa. Oggi siamo già a un secondo step: come ne usciremo da questa pandemia, cosa un imprenditore deve fare per non collassare».

La crisi del mondo della moda

Senza filtri, come è abituata a mostrarsi ai suoi follower, diretta e seriamente preoccupata per le sorti della sua azienda, Elisabetta parla dal suo ufficio, mentre è in corso un'operazione di sanificazione. Si sposta irrequieta da una stanza all'altra e parla con il cuore in mano. «Per quanto riguarda il mondo della moda, noi siamo in piena consegna. Abbiamo quasi tutti fornito la Spring Summer, molta ne abbiamo ancora in casa ma stiamo già lavorando con la stagione che verrà. Un imprenditore come me oggi cosa deve fare? Lasciare che la macchina vada avanti così chiudiamo l’azienda? O prendere delle decisioni drastiche e bloccare questa macchina in tutto e per tutto, con il rischio di migliaia di posti di lavoro? Noi oggi stiamo affrontando questo, ma sono le stesse aziende a rischio e non sopravviveranno tutte».

Le sorti dell'azienda

Il messaggio che ha voluto lasciare è uno: gli imprenditori in questo momento non hanno risposte se non la preoccupazione per sé e per tutti i loro dipendenti. «Oggi è uno di quei giorni dove io mi pento di avercela fatta, perché ho preso tante decisioni importanti ma questa me la ricorderò. Per il bene dell'azienda, delle persone che ci lavorano e del futuro. E non so dove sbattere la testa», confessa l'imprenditrice bolognese. Proprio a causa dell'emergenza sanitaria e della situazione dei mercati finanziari, è stato bloccato, almeno per il momento, anche l'ingresso in borsa del marchio Elisabetta Franchi, previsto proprio per questa primavera.