8.541 CONDIVISIONI
18 Aprile 2020
16:01

Lo sfogo di Paola Turani: «Basta chiedermi quando farò un figlio, è frustrante»

Paola Turani pubblica un lungo sfogo su Instagram per dire basta a tutte quelle persone che, con insistenza, le chiedono ogni giorno quando deciderà di mettere al mondo un bambino. Per la modella e influencer, convolata a nozze la scorsa estate, si tratta di una mancanza di tatto e di rispetto per tutte quelle donne che non possono o non vogliono essere madri.
A cura di Beatrice Barbato
8.541 CONDIVISIONI

Un lungo sfogo social per dire basta a chi le chiede con insistenza quando metterà al mondo un bambino insieme al marito, Riccardo Serpellini. La modella e influencer Paola Turani ha scelto proprio il suo profilo Instagram per denunciare un problema che, oltre a lei, riguarda molte altre donne, costrette a rispondere alle continue domande e curiosità di quanti non vedono l'ora di vederle alle prese con ciucci e biberon.«Non ce la faccio a stare ancora in silenzio, oggi non sorvolo più. Scrivo mentre mi tremano le mani dal nervoso, ma certo, loro non possono capire come mi fanno sentire ogni volta che mi scrivono quelle cose perché non si mettono nei panni della donna a cui si stanno rivolgendo senza immaginare nemmeno lontanamente alle conseguenze. Perché oggi sono io, domani un’altra e via dicendo», si legge nel post di Instagram, accompagnato dalle foto di alcuni dei numerosi commenti che la modelle riceve quotidianamente.

Non ce la faccio a stare ancora in silenzio, oggi non sorvolo più. Scrivo mentre mi tremano le mani dal nervoso, ma certo, loro non possono capire come mi fanno sentire ogni volta che mi scrivono quelle cose perchè non si mettono nei panni della donna a cui si stanno rivolgendo senza immaginare nemmeno lontanamente alle conseguenze. Perchè oggi sono io, domani un’altra e via dicendo. Siete inopportune, senza un briciolo di tatto verso altre donne come voi, di cui fondamentalmente non siete a conoscenza della situazione che stanno vivendo in privato e che preferiscono tenere tale, senza immaginare la loro sensibilità e il dolore che gli state causando. È frustrante leggere continuamente decine e decine di messaggi di questo tipo. Fate male. E lo dico per tutte le donne che come me non sono madri: perchè magari non vogliono avere figli e non deve interessarvi sapere il motivo, magari non tutte hanno i vostri stessi obbiettivi di vita; perchè semplicemente non si sentono pronte o non è il momento giusto e saranno cavoli loro decidere quando senza render conto a nessuno; perchè magari una coppia lo desidera ma non arriva e ogni mese si ritrova a piangere, a chiedersi cosa c’è di sbagliato, senza capire il perchè; ci sono coppie che hanno dei problemi e stanno intraprendendo un percorso delicato tra visite/ospedali/cure ecc. e il loro silenzio va rispettato; ci sono poi coppie che purtroppo non potranno mai avere dei figli propri e voi siete insistenti, sfacciate e irrispettose facendo così. Fatevi un esame di coscienza. Ve l’ho chiesto altre volte e ve lo chiedo ancora, per favore, BASTA. Grazie. (in foto Rebecca, la figlia della mia amica Lisa, nel 2012:)

A post shared by PAOLA TURANI (@paolaturani) on

Lo sfogo social di Paola Turani

Per chi ha scelto di condividere sui social la propria vita, questo è purtroppo uno degli inconveniente che si è costretti a dover subire. Ma dietro a quei migliaia di like e a quegli scatti perfetti, ci sono comunque delle persone vere, con dei sentimenti, dei problemi e delle paure condivise.

Siete inopportune, senza un briciolo di tatto verso altre donne come voi, di cui fondamentalmente non siete a conoscenza della situazione che stanno vivendo in privato e che preferiscono tenere tale, senza immaginare la loro sensibilità e il dolore che gli state causando. È frustrante leggere continuamente decine e decine di messaggi di questo tipo. Fate male. E lo dico per tutte le donne che come me non sono madri: perché magari non vogliono avere figli e non deve interessarvi sapere il motivo, magari non tutte hanno i vostri stessi obbiettivi di vita; perché semplicemente non si sentono pronte o non è il momento giusto e saranno cavoli loro decidere quando senza render conto a nessuno; perché magari una coppia lo desidera ma non arriva e ogni mese si ritrova a piangere, a chiedersi cosa c’è di sbagliato, senza capire il perché.

Paola Turani rivolge un pensiero a chi non può avere bambini

La modella, convolata a nozze la scorsa estate, dopo otto anni di fidanzamento con "il Serpella", ha poi rivolto un pensiero a tutte quelle coppie che stanno affrontando percorsi delicati o a quante hanno dovuto rinunciare a mettere al mondo i loro bambini. «Ci sono coppie che hanno dei problemi e stanno intraprendendo un percorso delicato tra visite/ospedali/cure ecc. e il loro silenzio va rispettato; ci sono poi coppie che purtroppo non potranno mai avere dei figli propri e voi siete insistenti, sfacciate e irrispettose facendo così. Fatevi un esame di coscienza. Ve l’ho chiesto altre volte e ve lo chiedo ancora, per favore, BASTA. Grazie».

8.541 CONDIVISIONI
Paola Turani incinta, ora smetteremo col "Quando fai un figlio?" e dovremmo farlo con tutte le donne
Paola Turani incinta, ora smetteremo col "Quando fai un figlio?" e dovremmo farlo con tutte le donne
Paola Turani e le domande sul secondo figlio: Non si chiede a una coppia con problemi di infertilità
Paola Turani e le domande sul secondo figlio: Non si chiede a una coppia con problemi di infertilità
Paola Turani, le foto della cameretta del figlio in arrivo
Paola Turani, le foto della cameretta del figlio in arrivo
4.390 di Donna Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni