Lizzo non è solo una delle rivelazioni musicali dell'ultimo anno, viene considerata anche il simbolo della lotta al body shaming. Con le sue forme procaci ha conquistato tutti, dando prova del fatto che non bisogna necessariamente indossare una taglia 40 per essere attraenti e per raggiungere il successo. Ora che è in quarantena a causa dell'emergenza Coronavirus ha deciso di non abbandonare i fan, anzi ha approfittato di questo periodo di pausa dal lavoro per inviare messaggi positivi e incoraggianti attraverso i social. La popstar è infatti diventata protagonista di un breve video postato su Instagram, nel quale, con indosso una fascia per capelli fucsia e un completo di lingerie di pizzo nero, balla con femminilità di fronte alla telecamera.

Non ha avuto paura di rivelare le sue curve prosperose, mettendo in primo piano la cellulite sul lato b. Nella didascalia ha poi scritto:

Concentratevi su una parte del corpo che non vi piace di voi stessi e mostratele un po' d'amore oggi. Questa quarantena vede molte persone soffrire di problemi di salute mentale perché non possiamo uscire e fare le nostre normali procedure per la cura di noi stessi. L'odio per se stessi stava iniziando a insinuarsi anche dentro di me, ma devo ricordarmi che sono al 110% me stessa.

Così facendo, Lizzo ha spiegato che in un periodo difficile come questo è facile perdere la fiducia in se stessi, soprattutto per quanto riguarda l'estetica. È però fondamentale non lasciarsi sopraffare dalla negatività, capendo che avere dei difetti o semplicemente distaccarsi dagli stereotipi non significa essere meno attraenti. Ognuno ha i propri punti forti da esaltare ma, allo stesso tempo, bisogna imparare anche ad accettare le imperfezioni: solo in questo modo il body shaming non farà più paura.