Una scarpa sì, ma di metallo e non indossabile: è il primo articolo di una nuova linea di design firmata Balenciaga, che rivoluziona in questo modo il tradizionale concetto di accessori moda. Objects, questo il nome della linea, propone al pubblico degli oggetti non indossabili, sculture che riproducono fedelmente accessori moda che vengono dunque ricontestualizzati. Il primo presentato è appunto una scarpa a cui ne seguiranno altri, uno per volta da qui ai prossimi mesi. Tutti in edizione limitata e tutti nati come capi da collezione, sono presentati dal luxury brand come articoli senza tempo, piccoli tesori portati nel quotidiano da usare in casa così come portare con sé in viaggio.

La scarpa non indossabile di Balenciaga

A fare da apripista per la collezione Object è una scultura in metallo realizzata in Italia che riproduce fedelmente la forma di una sneaker misura 41 del brand (la Track.2). La limited edition pesa 2,5 chilogrammi ed è il risultato della fusione di 16 pezzi di ottone prima saldati e sigillati, poi rivestiti di palladio. Di questo oggetto sono stati prodotti e messi sul mercato mondiale appena 20 pezzi, ciascuno venduto online e nei monomarca di Milano, Parigi, Beverly Hills, New York, Pechino e Dubai a un prezzo di 4900 euro. L'oggetto non è solo un gioiello da collezione. Il tentativo del direttore creativo di Balenciaga Demna Gvasalia è porre l'accento sul nuovo valore sentimentale acquisito dagli oggetti di design e moda progettati dalla Maison: molto più di semplici capi da indossare, ma veri e propri trofei da esibire.