Deborah Voigt è una donna del New Jersey di 54 anni e nel 2004 la sua storia è stata un vero scandalo. Lavorava come cantante lirica nei più famosi teatri dell’opera del mondo, ma è stata licenziata perché troppo grassa. Deborah pesava infatti circa 158 chili e nessun ruolo era adatto alla sua stazza. Ha sempre avuto una vera e propria dipendenza dal cibo. Fin da piccola infatti sua mamma non si è mai preoccupata particolarmente della sua alimentazione e le faceva mangiare solo patatine fritte, hot dog e cibo spazzatura. Dopo il divorzio dei suoi genitori, la situazione è peggiorata, Deborah non riusciva più a controllarsi ed ha cominciato ad ingrassare in maniera smisurata.

Una volta cresciuta, il canto è diventato la sua passione, ma ben presto la notizia del licenziamento le ha sconvolto la vita. Ha capito che doveva dare una svolta alla propria vita ed ha così deciso di sottoporsi ad un intervento di bypass gastrico, con il quale è riuscita praticamente a dimezzare il suo peso. La prima volta che è riuscita ad entrare nello stretto bagno di un aereo si è sentita una persona nuova. Nonostante ciò, non è riuscita a superare facilmente il trauma della perdita del suo lavoro, per anni infatti è stata dipendente dall'alcool. Oggi Deborah sta bene, continua a tenere sotto controllo la sua alimentazione ed ha scritto un libro per raccontare la sua storia, intitolato "Call me Debbie". La donna è finalmente tornare a lavorare come cantante lirica ed ha dichiarato: “Le mie espressioni, le mie emozioni e i miei gesti ora sono molto più chiari. Non ho più il grasso che mi impedisce di esprimermi”.