Levi's lancia i jeans ecologici realizzati con i rifiuti di plastica

Levi's lancia Waste<Less, la prima collection di jeans per uomo e donna prodotta con rifiuti riciclabili, disponibile da febbraio negli store. I capi della collezione Primavera/Estate 2013 sono realizzati mediante il riciclaggio di bottiglie in vetro o in plastica e di vassoio per alimenti. Il nuovo tessuto denim contiene almeno il 20% di materiali di scarto, senza per questo rovinare la qualità o lo stile dei capi, che restano morbidi e perfetti per essere indossati. I nuovi pezzi di eco-design segnano una svolta nell'industria del fashion; producendo la collezione Levi's richiama l'attenzione sull'importante questione ecologica, dimostrando che è possibile recuperare alcuni rifiuti inorganici per trasformarli in un capo alla moda.

Bottiglie di birra trasformate in un jeans – Per realizzare la Waste<Less collection 2013 Levi's ha utilizzato oltre 3,5 milioni tra bottiglie di birra marroni, bottiglie di soda verdi, bottiglie d’acqua trasparenti e vassoi per alimenti neri. I materiali da riciclare sono stati forniti dalle aziende americane che aderiscono ai programmi di riciclaggio municipali. Ogni componente viene suddiviso per colore, ridotto in minuscoli pezzi e trasformato in una particolare fibra di poliestere, quest'ultima viene poi mescolata con fibre di cotone per creare il nuovo tessuto denim. I jeans, le camicie e le giacche della collezione eco-sostenibile hanno sfumature di colore innovative ed originali, che derivano proprio dai prodotti riciclati. Levi's creando questa geniale collection dimostra quanto sia importante sensibilizzare il pubblico sulla necessità di riciclare alcuni materiali e soprattutto dimostra quanto la scienza sia riuscita a trasformare componenti altamente inquinanti in qualcosa di utile.