Sono finiti i tempi in cui le star non apparivano mai in pubblico se non truccatissime e curate nei minimi dettagli, da quando c'è stato l'avvento dei social sono sempre di più quelle che condividono foto e Stories della loro quotidianità, non avendo paura di mostrarsi "al naturale". Così facendo, hanno dato prova di essere delle persone assolutamente "normali" e hanno detto addio al velo patinato che convenzionalmente le circonda. L'ultima arrivata nel "club acqua e sapone" è stata Leni Klum, la figlia di Heidi Klum nata dalla relazione con Flavio Briatore, che, come qualsiasi comune teenager, soffre di acne. Nonostante i brufoli sul viso siano abbastanza evidenti, ha avuto il coraggio di immortalarsi senza neppure un filo di trucco, diventando un esempio di body positivity.

Leni Klum e la battaglia contro l'acne

Leni Klum ha 16 anni e, come capita spesso ai ragazzi della sua età, soffre di acne. Se in molti considerano i brufoli qualcosa di imbarazzante da coprire a tutti i costi con fondotinta e correttori ultra resistenti, la figlia di Heidi è andata in "controtendenza" e, dopo essere apparsa al fianco della mamma sulla copertina di Vogue Germania, ha pensato bene di mostrare la sua bellezza "al naturale". Ha fotografato in primo piano il viso infiammato dall'acne, non avendo paura di condividere lo scatto sui social con tanto di didascalia: "Questa è la mia pelle in una giornata no". Ad aver attirato l'attenzione dei fan è stato uno degli hashtag. Oltre a#nomakeupday e #nofilter , la giovane modella ha scritto anche "#sowhat", ovvero "e quindi?", lasciando intendere che è arrivato il momento di smetterla di considerare acne e brufoli delle imperfezioni estetiche inaccettabili e capaci di fare scalpore.

La bellezza naturale della figlia di Heidi Klum

La figlia di Heidi Klum è diventata simbolo di body positivity, un esempio da seguire per tutti i ragazzi che soffrono di acne e che se ne vergognano. Le è bastata un'unica foto con i brufoli in primo piano per ottenere migliaia di like in pochissime ore e innumerevoli commenti di ammirazione. Sono stati moltissimi, infatti, coloro che hanno apprezzato la sua iniziativa volta a una normalizzazione dei problemi della pelle attraverso i social. Al motto di "passerà", Leni ha dimostrato che i brufoli non devono essere considerati un ostacolo insormontabile, sono solo delle piccole imperfezioni che andranno via col tempo e che per questo non dovrebbero mai intaccare la sicurezza in se stessi. Chi avrebbe mai detto che una ragazza di 16 anni sarebbe stata capace di usare Instagram per lanciare un messaggio tanto positivo?