Grant Carruthers è un ragazzo di 20 anni, viene da Silloth, in Cumbria, e nel momento in cui Sophia Jackson lo ha lasciato è andato letteralmente su tutte le furie. La ragazza ha messo fine alla loro relazione all’improvviso, mandando in fumo tutti i suoi sogni romantici, ma non si sarebbe mai immaginata la sua incredibile reazione. Grant fin dal primo momento ha dimostrato che non riusciva proprio ad accettare quella decisione, ha minacciato di uccidere il cane della sua ex, l’ha tartassata di telefonate, fino ad arrivare a chiamarla 76 volte in poche ore ed ha rotto un vetro della casa di suoi genitori.

Il peggio per Sophia però ancora doveva arrivare. Il suo ex fidanzato si è infatti registrato segretamente su Amazon con il nome e con il numero di carta dei genitori della ragazza ed ha speso una cifra incredibile, pari a 4mila sterline. Nel momento in cui la famiglia Jackson lo ha scoperto, ha deciso di procedere per vie legali. Il ragazzo è stato accusato di molestie, la sua condotta è stata definita “profondamente angosciante” e la bravata di Amazon “estremamente subdola”.

Il giudice Paul Batty si è però rifiutato di farlo andare in carcere. Ha infatti dichiarato: “Non ho intenzione di privarti della tua libertà. Sembra che questo sia stato un episodio singolo nella tua vita. L’errore si può attribuire all’immaturità e al fatto che non sei riuscito ad arrivare ad un compromesso al termine della storia”. Grant quindi dovrà scontare 200 ore di lavoro socialmente utile e per 12 mesi dovrà partecipare agli incontri degli alcolisti. Dopo la sentenza definitiva, Sophie si è sentita finalmente libera.