Leah Jorgensen è una donna di 33 anni, viene da Wisconsin e soffre della sindrome dell'ovaio policistico, un disturbo ormonale che può causare irsutismo o una crescita anormale dei peluria. Ha il viso, il petto, la schiena e le gambe ricoperte di peli proprio come un uomo e la cosa le ha causato non pochi disagi. Quando era adolescente veniva presa di mira dai bulli della scuola e indossava solo pantaloni lunghe e magliette a collo alto per nascondersi.

Si sentiva imbarazzata e l'unico sui obiettivo è far sì che nessuno si accorgesse dei peli, tanto che a lungo andare ha cominciato a soffrire di ansia. Impiegava ore per depilarsi totalmente ma la situazione non migliorava, visto che i peli ricrescevano in pochi giorni. Addirittura anche i medici non riuscivano a credere ai loro occhi. Di recente, però, ha trovato il coraggio di reagire e ha deciso di non usare più rasoio e cerette. Nonostante abbia il corpo ricoperto di peli, non ha avuto timore di fotografarsi con delle maglie scollate e dei pantaloncini corti.

A dispetto di quanto si aspettava, ha ricevuto moltissimi feedback positivi da amici, familiari e follower che si sono complimentati con lei per il suo coraggio. "Sono molte le donne che hanno visto la mia foto e che mi hanno detto che non si parla mai di problemi tanto diffusi. Il mondo ha bisogno di sapere che esistono corpi come i miei", ha spiegato Leah. Oggi la donna si definisce "pelosa e orgogliosa" ed è felice di essere diventata una fonte d'ispirazione per tutte quelle che hanno la sua stessa sindrome.