Chasitty Haro è una donna di 25 anni, viene da Bremerton, Washington, e lo scorso settembre è diventata mamma della piccola Willow. Poco giorni dopo essere venuta al mondo, sul viso e sul corpo della piccola sono comparse delle grosse voglie di vino di colore viola intenso. I medici pensavano che si trattasse di qualcosa di grave legato al malfunzionamento dei vasi sanguigni ma, dopo aver sottoposto la bimba a dei test, hanno capito che si trattava solo di macchie della pelle.

"Era una bambina così perfetta ma, quando ho iniziato l'allattamento al seno, ho notato dei segni scuri sul lato destro del suo corpo, dal viso al petto, come se qualcuno le avesse gettato del vino addosso", ha spiegato la mamma, ripensando al momento in cui ha visto le macchie. Chasitty, consapevole del fatto che quelle voglie potevano esporre la figlia a dei fenomeni di bullismo una volta cresciuta, ha deciso di prendere una decisione radicale: sottoporla a dei trattamenti laser per farle scomparire.

Anche se ha urlato e se è stato dolorosissimo per le, oggi, dopo 10 sessioni, il suo aspetto è notevolmente migliorato, tanto che non ha più neppure l'ombra di una macchia. La speranza è che la storia di Willow possa essere un esempio per i bambini che hanno delle voglie sul viso e per le loro famiglie: attraverso un trattamento laser è possibile rimuoverle completamente e avere una pelle liscia e levigata. Il sogno della mamma della piccola? Far diventare la figlia una modella fin da giovanissima, ora che non ha più quelle macchie sul viso è ancora più bella.