Chi non conosce le scarpe firmate Christian Louboutin, quelle dall'iconica suola rossa diventate un'accessorio irrinunciabile per le fashion addicted? Di recente sono finite al centro di un caso giudiziario dopo che lo stilista francese ha chiesto di fermare la produzione di alcune calzature con la suola dello stesso colore da parte della catena olandese Van Haren. Quel piccolo dettaglio è il tratto distintivo del marchio da oltre un quarto di secolo e il designer che lo ha ideato ha sempre fatto il possibile per difendere il suo stile inconfondibile. Dopo aver portato la questione al Tribunale dell’Aia dei Paesi Bassi, però, probabilmente dovrà arrendersi al fatto che la suola rossa potrebbe non essere più considerata un'esclusiva.

Perché la suola rossa delle Louboutin potrà essere imitata?

Secondo il parere di Maciej Szpunarz, avvocato generale del Tribunale di Giustizia della UE, un marchio che combina colore e forma può essere negato o annullato in base al diritto dell'Unione. Per il momento la sua opinione non è vincolante ma potrebbe influenzare il giudizio del tribunale, dando la possibilità all'impresa olandese Van Haren di mettere nuovamente in vendita delle scarpe da donna con tacchi alti e suola rossa, dopo che la loro produzione era stata bloccata nel 2012 a seguito della accuse di contraffazione di Louboutin. Nel corso degli anni gli olandesi hanno sostenuto con fermezza che non sarebbe possibile registrare un colore ed è proprio per questo si battono affinché l'iconica suola rossa possa essere ripresa da qualsiasi produttore. A questo punto, spetta alla Corte di Giustizia UE decidere se quel dettaglio ideato da Christian Louboutin è un tratto distintivo della Maison e, in quanto tale, irriproducibile. Per il momento, i portavoce del brand non possono fare a meno di ringraziare tutti coloro che hanno mostrato il loro sostegno, dichiarando di associare l'iconica suola rossa solo e unicamente al nome dello stilista francese.