Carissa e Matt Hatfield sono una coppia di Cincinnati, negli Stati Uniti, ed erano finalmente riusciti a costruire una propria famiglia quando qualche mese fa è nata la piccola Paisley. Fin dal primo momento, però, hanno notato che qualcosa non andava nel suo viso: non riusciva infatti a chiudere completamente l’occhio sinistro, anche quando piangeva o dormiva, e quando ha cominciato a sorridere non muoveva la bocca dallo stesso lato del volto.

La pediatra della bimba ha così consigliato ai neogenitori di fare dei controlli più approfonditi ed è proprio qui che è arrivata la diagnosi inaspettata, che nessuna mamma e nessun papà vorrebbero mai sentire. A giudicare dalle scansioni fatte, Paisley aveva una piccola massa alla base del cervello, ma c’era bisogno di una biopsia per capire se si trattava di qualcosa di maligno. Gli amici e i familiari della bimba, sconvolti dalla notizia, erano già pronti ad aiutare la sua famiglia a sostenere economicamente le spese necessarie ma, quando lunedì scorso sono stati fatti gli accertamenti necessari, i genitori sono rimasti senza parole.

Di quella massa, che si temeva fosse un tumore, non c'era traccia. “I medici si aspettavano il peggio, ma quando hanno raggiunto il punto in cui era stata trovata quella massa sospetta sulla scansione, non hanno trovato nulla”, ha raccontato Carissa. I dottori sono stati dunque lieti di aver reso felice quella dolce famigliola ed hanno affermato che si è trattato di un problema avvenuto durante la radiografia. Paisley sta bene in salute ed ha davanti a sé un futuro decisamente roseo.