Il veleno d'api è un cosmetico naturale dagli effetti terapeutici conosciuti sin dall'antichità. Infatti, secondo Ahmed Hegazi, ricercatore egiziano, ci sono diverse testimonianze su papiri che risalgono al 2000 a. C., in cui sarebbe testimoniato l'uso del veleno d'api come uso terapeutico. Ne sono state poi scoperte, nel tempo, le proprietà antiage: viene soprannominato il “botox naturale” anche se, a differenza del botox, il veleno d’api contrasta l’invecchiamento della pelle attivandone una risposta naturale; il nostro organismo, infatti, per reagire al veleno, fa aumentare la produzione di collagene ed elastina che vanno a riempire naturalmente le rughe e a rassodare i tessuti. L’estrazione del veleno d’api avviene in modo assolutamente indolore per le api: viene estratto attraverso un pannello di vetro posto vicino all’alveare e, con una piccola scossa, stimola le api a rilasciare il veleno. In questo modo il pungiglione non si perde e non si arreca alcun danno alle api. Ma vediamo quali sono gli usi del veleno d’api.

Veleno d’api: benefici per la pelle

Combatte le rughe: L’effetto anti age è quello più conosciuto: il veleno d'api, infatti, è spesso utilizzato per levigare le piccole rughe e ottenere una pelle liscia e vellutata. Il Wall Street Journal ha rivelato che attrici come Michelle Pfeiffer, Gwyneth Paltrow ma anche Camilla Parker Bowles e la principessa Kate Middleton, non possono fare a meno della costosissima maschera a base di veleno d'api della guru Deborah Mitchell: sembra infatti che tale costosissima maschera, 30.000 sterline per soli 30g di prodotto, sia in grado di distendere i lineamenti senza ricorrere al ritocchino. Ma cosa rende il veleno d’api così prezioso per la pelle? In effetti contiene una miscela di potenti sostanze tra cui l’apamina che dà un immediato effetto distensivo alla pelle minimizzando le rughe. Altra sostanza molto efficace è la mellitina, un mix di aminoacidi che aiuta la pelle a autoripararsi grazie ad una azione filler (riempitiva delle rughe). La crema al veleno d’api può essere acquistata in farmacia o on line e i prezzi variano dai 15 euro fino ai 120 euro per kit che contengono, crema, siero e maschera viso. La crema al veleno d’api si può acquistare in farmacia, erboristeria e online però è abbastanza costosa: 1 grammo vale 300 dollari. In un barattolo però se ne trova una piccola quantità utile per rendere la crema efficace, inoltre le formulazioni vengono arricchite anche con altri attivi naturali come burro di karitè e acido ialuronico. Il prezzo di una crema può partire dai 20 o 30 euro a salire, per 30/50 ml di prodotto.

Riduce le cicatrici: è ottimo anche per ridurre le cicatrici, che si assottigliano e si livellano, grazie alle sostanze presenti nel veleno. Massaggiare una crema su una cicatrice infatti, permetterà di levigarne i bordi e rendere la pelle più elastica.

Combatte la cellulite: in commercio esistono creme anticellulite che hanno questo prezioso ingrediente dalle proprietà tonificanti che viene utilizzato insieme a caffeina e guaranà, ad effetto drenante, oltre alla vitamina E e all’acido ialuronico per idratare a fondo e levigare la pelle.

Veleno d’api per ridurre i dolori articolari

All’interno del veleno d’api sono presenti più di 80 componenti, alcuni con proprietà medicinale e può essere utilizzato come rimedio naturale per ridurre i dolori articolari. La University of North Carolina ha dimostrato gli effetti benefici sui dolori di gambe e schiena. L'ingrediente benefico contenuto all'interno del veleno d'api è la mellitina, un antinfiammatorio che agisce insieme a sostanza analgesiche comeistamina, isolecitina e apamina sul sistema nervoso centrale. Si può persino creare un unguento a casa propria per lenire i dolori articolari e dare sollievo in caso di mal di schiena, slogature o strappi muscolari. Gli ingredienti necessari sono il veleno d’api, la cera d’api e l’olio di oliva: basterà miscelare i tre ingredienti ed applicarli sulla parte interessata due o tre volte al giorno per vedere immediatamente i benefici. Il veleno d’api viene spesso utilizzato anche in campo dermatologico per curare alopecia, dermatiti e calli, ma si può trarre beneficio da tale sostanza anche per nevralgie e per prevenire i malanni stagionali come influenza e raffreddore.

Controindicazioni del veleno d’api

La crema o l’unguento al veleno d’api sono controindicati alle persone allergiche alle punture dell’insetto. L’utilizzo potrebbe procurare orticaria o irritazioni.