Quando si è in dolce attesa, la culla è tra i primi acquisti a cui si va incontro. Deve essere confortevole per il neonato, ma deve essere anche sicura e progettata in modo che eviti cadute accidentali. Tra i modelli più apprezzati, ci sono quelli che consentono di posizionarla accanto al letto oppure di agganciarla, come nel caso delle bedside cots. In commercio esistono culle di tipologie, materiali e stili differenti, da quelle in vimini, ad esempio, a quelle in versione vintage. Per riuscire a individuare la culla che accompagnerà il nostro bambino nei primi mesi di vita, dobbiamo prendere in considerazione, oltre al design, anche le caratteristiche strutturali. Ecco allora le 10 migliori culle per neonati da prendere in considerazione.

Le migliori culle per neonati

Le culle inserite in questa lista sono state selezionate sulla base della tipologia, del rapporto qualità/prezzo e delle recensioni degli utenti che le hanno acquistate.

1. Lettino co-sleeping Kinderkraft

Il lettino co-sleeping Kinderkraft può essere facilmente collegato al proprio letto, grazie alle lunghe cinghia che si adattano con facilità alle diverse strutture. Realizzato in robusto telaio in acciaio, è dotato anche di una ulteriore protezione che ne evita la chiusura accidentale. Inoltre ha un materasso con rivestimento, lenzuolo in cotone su misura e borsa con cui trasportarlo. Ha un'altezza regolabile a cinque livelli e permette di poter inclinare leggermente il nostro bambino durante la nanna.

Pro: È ideale per i viaggi, grazie alla borsa a tracolla: è, infatti, facile da aprire e da richiudere.

Contro: Non è dotato di ruote.

2. Culla Next2Me Chicco

La culla Next2Me Chicco è progettata per essere affiancata al letto e per consentire un più facile allattamento. Può essere agganciata grazie al sistema di fissaggio e alla spondina abbatibile. È dotata di due cinghia per poterla fissare in tutta sicurezza. Può essere utilizzata anche da sola, sganciata dal letto: questo ci consentirà di spostarla facilmente e portarla in ogni stanza in cui andiamo. Ha un morbido materasso con interno in cotone e una piccola finestra che permette il passaggio dell'aria.

Pro: Ha pratiche rotelle che permettono di spostarla con maggiore facilità.

Contro: Il materassino incluso per alcuni neonati può risultare leggermente duro.

3. Lettino Pali

Il lettino Pali, realizzato in legno di faggio massello è dotato di sponde scorrevoli, bloccabili e dotate di una guaina protettiva atossica e para morsi. Ha un cassetto in truciolare avvolto con PVC, che può essere aperto sui due lati. La rete con doghe regolabile a due posizioni consentirà un accesso più agevole, nei primi mesi di vita del bambino. Gli spigoli sono arrotondati e le vernici utilizzate sono atossiche. Le sue dimensioni lo rendono adatto per accompagnare il neonato nella crescita.

Pro: Ha quattro ruote piroettanti, due delle quali sono dotate di freno.

Contro: Richiede attenzione e manualità in fase di montaggio.

4. Culla con cappotta Waldin

La culla con cappotta Waldin con ruote XXL rivestite in gomma, unisce la praticità e la sicurezza all'eleganza. Ha un sistema di bloccaggio che consente di fissare le ruote quando ne abbiamo necessità ed è dotata anche di un materasso e di un paracolpi funzionale.  La struttura è formata da una cesta in vimini naturale, realizzata a mano, e da un telaio con assi in acciaio. Nonostante sia leggera da spostare, è stabile e resistente.

Pro: Nella confezione sono inclusi anche una coperta, un copripiumino, un cuscino, una federa e il baldacchino.

Contro: Più adatta per i primi mesi di vita del bambino.

5. Lettino Foppapedretti

Il lettino Foppapedretti, dal design semplice e adatto a qualsiasi ambiente, ha una sponda fissa e una regolabile a due posizioni. Ha quattro pratiche ruote, due delle quali dotate di freno, che consentono di spostarla con facilità e una struttura in legno massiccio di faggio verniciato con colori atossici. Inoltre ha un comodo cassetto dentro cui poter riporre biancheria e vestitini.

Pro: Facile da montare.

Contro: Il materasso e il cuscino non sono inclusi nella confezione.

6. Culla CAM Il mondo del bambino

La culla CAM Il mondo del bambino ha un'apertura anteriore per il co-sleeping, che la rende un'alleata perfetta per l'allattamento notturno. Ha una struttura metallica e un'asta removibile destinata alla giostrina. Il tessuto è sfoderabile e lavabile a 30°, si adatta a otto altezze differenti di letto e ha la funzione a dondolo. Inoltre può essere inclinata in posizione antirigurgito.

Pro: All'asta della culla può essere applicato anche un velo.

Contro: Leggermente più costosa rispetto ad altre culle simili.

7. Fillikid lettino per neonato

Il lettino per neonato Fillikid è progettato per il co-sleeping: si può agganciare al letto con estrema facilità, grazie alle cinture in dotazione e si può abbassare la sbarra laterale, girando le viti. È in legno di faggio, che lo rende robusto e resistente, laccato con una vernice priva di sostanze nocive o solventi. Le ruote, che possono essere bloccate, consentono spostamenti più facili, mentre la superficie può essere regolata a quattro altezze differenti.

Pro: La superficie di appoggio ha dei fori che consentono una migliore circolazione dell'aria.

Contro: Il materasso non è incluso nella confezione.

8. Culla Waldin con cappotta

La culla Waldin con cappotta ha una cesta in vimini naturale e non trattata. Il telaio è stabile e resistente, dotato di assi in acciaio, mentre le ruote, rivestite in gomma, sono assolutamente silenziose. Nella confezione sono inclusi paracolpi, fiocchi, un materasso da 4 cm, un coprimaterasso in cotone trapuntato, anallergico su un lato, il cuscino dotato di federa, il copripiumino e la coperta.

Pro: I tessuti in dotazione sono atossici e lavabili.

Contro: Non è progettata per il co-sleeping.

9. Lettino con sponda regolabile Foppapedretti

Il lettino Foppapedretti Raffy è realizzato in legno massiccio di faggio, laccato con vernici atossiche. La sponda può essere sia fissa, sia regolabile a due posizioni e questo agevola il bambino, ma permette anche un più facile riassetto del lenzuolo. Ha una rete a doghe, sempre in legno, e un pratico cassetto salvaspazio. La struttura è dotata di quattro ruote piroettanti, realizzate in nylon, due delle quali dotate di freno, che rendono più agevoli i vari spostamenti.

Pro: Oltre ad essere funzionale, il lettino Foppadretti si adatta perfettamente a tutte le camerette. Una giraffa serigrafata ne decora la testata.

Contro: Il cassetto non è dotato di maniglia.

10. Culla Rock Star Baby

La culla Rock Star Baby 4 in 1 è multifunzione: può essere utilizzata anche come culla da affiancare al letto, come dondolo o come divanetto. Ha quattro rotelle autofrenanti in dotazione, che ne consentono un più facile spostamento e il supporto in legno massiccio per il dondolo. Sono inclusi nella confezione anche un materasso con imbottitura in poliestere, antiallergico e lavabile, il velo per il baldacchino con la relativa asta di appoggio e la biancheria per il letto.

Pro: La struttura ha un comodo ripiano da utilizzare per riporvi pratiche scatole salvaspazio.

Contro: Adatta fino ai 5 mesi di vita del neonato.

Come scegliere la migliore culla per neonati

Per individuare la culla migliore per il nostro bambino, dobbiamo prendere in considerazione alcuni elementi, dalla tipologia alla struttura, passando per materiali, dimensioni e sicurezza.

Tipologia

Per trovare la culla più comoda non solo per il nostro bambino, ma anche per noi, dobbiamo partire dalla tipologia. Le culle co-sleeping permettono ai genitori di dormire insieme al proprio bambino e sono particolarmente utili per l'allattamento notturno. Le bedsite cost sono dotate di cinghie e ganci che consentono di ancorare la culla al letto matrimoniale, a differenza di quelle separate che, invece, hanno una struttura a sé, dotata nella maggior parte dei casi di doghe e di sbarre laterali removibili. Accanto a questi modelli, che sono tra i più acquistati, esistono anche:

  • le culle a dondolo, pensate per cullare il neonato;
  • le culle con ruote, adatte al trasporto da una stanza all'altra;
  • le culle portatili, ideali sopratutto quando si viaggia;
  • e infine le culle per gemelli, più grandi per dimensioni e dotate di separatori.

Struttura

A variare, oltre alla tipologia, è anche la struttura della culla:

  • Le culle a gabbietta accompagnano il neonato durante la crescita, poiché possono trasformarsi in un vero e proprio lettino.
  • Le culle ovali sono pensate per far sentire avvolto e protetto il neonato, soprattutto nei primi mesi di vita.
  • Le culla a incrocio hanno una base che le rende particolarmente stabili e una struttura che consente di richiuderle con semplicità, ideali sia per facilitare il trasporto sia per occupare meno spazio.
  • Anche le culle a forbice sono facili da chiudere, hanno dimensioni più contenute e sono una valida soluzione soprattutto in viaggio.

È importante, inoltre, valutare spondine e altezza. Nel primo caso almeno una delle quattro spondine deve essere removibile, in questo modo la culla potrà essere usata per il co-sleeping. Da evitare, invece, sono quelle a scomparsa che possono creare uno spazio pericoloso tra il letto matrimoniale e la culla. Per quanto riguarda l'altezza, invece, è sempre meglio che la struttura sia regolabile, cosicché si adatti meglio al letto a cui deve essere poggiata.

Materiali

Il materiale tradizionale delle culle per neonati è il vimini. Oggi, però, in commercio si trovano anche altre soluzioni, che uniscono la funzionalità e la resistenza allo stile e al design. Molte strutture sono realizzate in legno, solido e sicuro, spesso laccato con vernici colorate, ma rigorosamente prive di sostanze nocive. Altre culle, invece, sono in plastica o in tessuto sintetico, resistente e lavabile.

Dimensioni

A seconda del modello scelto, varieranno anche le dimensioni della culla. Prima di acquistarla bisognerà studiare lo spazio a disposizione per scegliere il modello più adatto all'ambiente. Si potrà optare per le culle più piccole, come quelle per il co-sleeping, oppure nel caso di camere più ampie si potrà scegliere per le culle con le doghe o a dondolo, più grandi nelle dimensioni.

Corredo e accessori

Alcune culle hanno in dotazione un ricco corredo, che non solo comprende il cuscino e il materassino della giusta dimensione, ma anche la biancheria al completo, tra lenzuolo, coprimaterasso, piumino, copriupiumine e federa. Ciò che conta è che siano tessuti anallergici e atossici. Altre culle sono dotate anche di paracolpi in tessuto e di baldacchini da appendere all'apposito gancio. Non mancano quelle che hanno una piccola giostrina incorporata oppure strutture dotate di cassetti o ripiani dove poter riporre tutto l'occorrente per il cambio del nostro bambino. Optare per soluzioni così complete, ci permetterà di risparmiare economicamente e ci aiuterà ad avere a disposizione tutto l'occorrente necessario.

Sicurezza

Al di là della tipologia scelta, del materiale selezionato o del corredo di cui è dotata, ciò su cui dobbiamo necessariamente porre l'attenzione è la sicurezza della culla. È necessario che abbia una struttura solida, con sistemi di protezione che ne evitino la chiusura accidentale (nel caso di quelle chiudibili), senza spigoli ma con bordi arrotondati. Per le strutture a doghe, le sbarre devono essere distanti non oltre 8 cm e testate secondo la Normativa europea, per evitare che il bambino possa infilarvi la testa e restare bloccato. Le sponde, invece, devono avere un'altezza di almeno 75-80 cm.

Design

Dopo aver valutato tutti gli elementi che dovrebbe avere la culla perfetta per il nostro bambino, possiamo occuparci del design. Potremo scegliere, infatti, il colore e la struttura che meglio si adattano alla cameretta: il vimini e il legno sono ideali per un ambiente più elegante, dominato dai toni del bianco. Se, invece, cerchiamo qualcosa di più moderno, possiamo optare per culle in tessuto dalle linee squadrate, in grigio o nella versione colorata.

Come utilizzare una culla per neonati

La culla per neonati accompagnerà nostro figlio nei mesi più importanti della sua crescita. Per questo deve essere pratica e funzionale. In fase di scelta bisognerà tenere in conto la crescita del neonato e il periodo di utilizzo: il bambino dovrà riuscire a dormirvi in tutta comodità fino al sesto mese di vita o fino a quando riuscirà ad alzarsi da solo in piedi sul materassino. A quel punto bisognerà sostituirla con un lettino. Alcune culle, però, possono essere trasformate e riutilizzate: basterà eliminare le doghe e utilizzarle come divanetti.