Alex Michele, una fotografa di Jacksonville in Florida, ha scattato una foto a una madre sofferente che stava per partorire. Mentre tutti gli altri erano focalizzati sul neonato, lei immortalava il volto della neo mamma distrutta e dolorante. L'immagine scattata da Alex e condivisa sul profilo Facebook è diventata virale, quasi 200mila condivisioni e 20mila commenti di altre donne che ricordano il momento del parto e il sostegno che hanno ricevuto da amici e parenti dopo la nascita del piccolo. La fotografa ha lanciato un messaggio molto importante, quello di pensare alle condizioni delle madri che hanno appena partorito e non solo al bimbo che è appena nato.

La foto virale di una madre post parto

Alex Michele ha conquistato il mondo dei social con la sua foto di una donna che ha appena partorito. La protagonista della foto si chiama Tammy Linn, già madre di due bambini. Il piccolo è nato il 20 maggio scorso, il suo nome è Christian Robert Wright. Tammy è stata fotografata nelle varie fasi del parto da Alex Michele, durante le contrazioni, nel momento del parto, durante il primo allattamento, quando suo figlio maggiore l'ha abbracciata, infine la scena più commovente quando ha accolto tra le sue braccia il piccolo Christian. Nella didascalia dell'immagine in bianco e nero pubblicata su Facebook, Alex Michele ha lanciato un chiaro messaggio di supporto a tutte le neo mamme:

Mentre tutti accudivano il neonato, io ti ho visto te mamma, con la sofferenza nel volto, negli occhi e sul corpo. Questa è una nuova stagione chiamata post parto, dimentichiamo il dolore che hanno provato le mamme e il percorso che hanno seguito per arrivare al parto. Di cosa hanno bisogno le mamme? Di qualcuno che le aiuti per dar da mangiare al bimbo, che lo guardi mentre lei fa una doccia, una donna delle pulizie per tenere pulita la casa mentre lei accudisce gli altri due bambini. Forse il fast food. Un amico per piegare il bucato. Non dimentichiamoci delle mamme, sono forti ma hanno bisogno del supporto e di un mano in più nel quarto trimestre.

La lunga didascalia della foto condivisa su tutti i suoi social ha spinto le altre donne a riconoscersi in Tammy Lynn. E' naturale rivolgere tutte le attenzioni al neonato ma non bisogna dimenticare la sofferenza fisica ed emotiva della mamma soprattutto dopo il parto. Altre donne hanno commentato la foto incoraggiando la neo mamma ad affrontare il post parto anche se si troverà da sola a badare ai suoi tre figli. Altri commenti invece hanno ricordato il loro parto doloroso ma emozionante e indescrivibile.

In the hustle of the room I peered over at my friend bent over in pain. Baby had been born, everyone was surrounding the miracle that happened before our eyes, and naturally we were all in awe of him. But I was especially in awe of you. I saw you, mama. I saw the pain in your eyes and your face and in your body. Because this is now a new season called postpartum. We tend to forget our mamas when babies are around. We ask how baby is, what does baby need, can we hold the baby, can we buy this for the baby but… what about mama? Let us not forget the hard work she endured to carry this child AND the hard road ahead to mother and heal and feed and rest and parent her other children also. What do mamas really need? Meals dropped off, someone to watch baby so they can shower, solid child care for her other littles, house cleaners to stop by and help out. Heating pads and coffee and comfy PJs. Maybe fast food. Or a friend to fold laundry. Maybe a new movie to watch or your Netflix login. Let’s not forget the mamas. It’s just so easy to because well, women are incredibly strong and seem to have it all together, but we need the support and the extra hands more then ever entering into that fourth trimester. #postpartum #fourthtrimester #motherhoodunplugged #sharetheeverymom

A post shared by Florida Photographer (@alexmichelephotography) on

Il momento del post parto

Si conosce molto del parto e dei nove mesi di gravidanza ma pochi parlano del post parto. Le prime settimane dopo la nascita del bimbo sono le più difficili per una donna, spesso ci si sente ansiose, depresse e fuori forma, secondo un sondaggio di Orlando Health, un'organizzazione sanitaria no profit, più del 40% delle neo mamme soffre di questi disturbi. Le madri hanno bisogno di qualcuno che le aiuti ad accudire il bambino, che le sostenga nei momenti di difficoltà insomma non vanno mai lasciate sole. Il sondaggio dimostra che il primo trimestre è quello più impegnativo, le donne sotto i 45 anni sono più propense ai sintomi del post parto con il 57% contro il 31% delle over 45, più di un terzo delle donne (37%) si è vergognato del proprio corpo e di come era diventato dopo la nascita. Quasi i due terzi (63%) hanno dichiarato di essere ancora preoccupate per la propria salute ma il 26% non aveva il tempo di badare a se stesse, un numero che cresce fino al 37% tra i 18 e i 34 anni. I mesi dopo la nascita del neonato sono i più importanti da tenere sotto controllo sia per le donne che per il bambino che non è l'unico a cui si deve prestare attenzione. Le madri devono prendersi cura di sé e il primo aiuto necessario è proprio il sostegno delle altre donne che hanno affrontato questo momento, condividere la propria esperienza anche attraverso i social è il modo migliore per aiutarsi a vicenda.