Tiny Ava e Isla Bowen sono due gemelle nate quest'anno in Gran Bretagna e la loro storia è commovente. La madre Rochelle, una donna di 31 anni, si trovava alla 12esima settimana di gravidanza quando, dopo l'ennesima radiografia, ha notato che qualcosa non andava bene: una delle due aveva tre o quattro settimane di ritardo nello sviluppo e la cosa avrebbe potuto provocare dei danni al cervello.

I medici, però, non hanno voluto allarmarla e solo alla 26esima settimana di gravidanza hanno deciso di ricorrere a un taglio cesareo d'urgenza per paura che la più piccola potesse perdere la vita nell'utero. Le gemelle sono nate premature, Ava pesava 788 grammi, mentre Isla solo 500 grammi, praticamente quanto una bustina di zucchero. "Mi sono sentita pietrificata quando le ho viste. Erano così piccole, anche se sembravano in salute", ha dichiarato Rochelle, ricordando il momento del parto. Le piccole sono poi rimaste nel reparto di terapia intensiva per tre lunghi mesi in bilico tra la vita e la morte ma alla fine hanno recuperato al 100%.

Oggi, dopo aver trascorso i loro primi momenti di vita in ospedal, le gemelline sono pronte per andare a casa con i loro genitori. Rochelle non ci crede ancora e definisce il loro recupero "miracoloso", visto che fino a qualche settimana fa temeva che Isla non ce l'avrebbe fatta, visto che il suo peso era davvero troppo basso. Per fortuna si è risolto tutto per il meglio: Tiny Ava e Isla passeranno il loro primo Natale tra le mura domestiche e potranno essere tenute tra le braccia dei loro dolci genitori.