Emma e Sara Koponen sono due gemelle ossessionate dal proprio corpo e dagli interventi chirurgici. Fino ad oggi hanno speso circa 15 mila euro per tre interventi al seno, tre interventi alle labbra e non hanno intenzione di fermarsi. L’obiettivo delle due sorelle è rimanere identiche: hanno subito gli stessi interventi, hanno gli stessi tatuaggi, vanno in palestra insieme per due ore al giorno e mangiano le stesse cose; addirittura prendono entrambe il gelato dello stesso gusto per non avere neppure un grammo di differenza. Un rapporto di simbiosi innaturale che sono state abituate ad avere fin da piccole: l’unica cosa che non hanno condiviso ancora è un ragazzo.

Emma e Sara sono originarie di Vastervik, in Svezia. Da bambine erano magre, timide, con un seno piccolo e più interessate allo studio e allo sport che ai ragazzi. Da ragazzine hanno cominciato a desiderare un corpo migliore, più femminile. A 19 anni hanno infatti subito il primo intervento al seno, passando da una coppa A ad una coppa C e a 21 anni si sono trasferite nella Costa del Sol, in Spagna, dove si sotto sottoposte a tutti gli altri ritocchini estetici. Il padre e la nonna non accettano i loro cambiamenti, ma anzi sono rimasti molto delusi dalle loro scelte. Molte sono le persone che definiscono il loro aspetto troppo prorompete ed aggressivo, ma le gemelle non si lasciano influenzare: vogliono migliorare sempre di più e modificare quelle parti del loro corpo che non sono ancora perfette, consapevoli che non saranno mai soddisfatte e che la chirurgia estetica diventerà la loro droga. Le gemelle ammettono con fierezza che non ricercano ossessivamente la perfezione estetica per i ragazzi, ma lo fanno solo per loro stesse