Diana Sirokai è una ragazza di 21 anni, viene da Londra ed è una modella plus-size. Di recente, ha voluto dimostrare quanto possono essere ingannevoli le foto postate sui social o sulle copertine delle riviste patinate. Ha infatti posato in compagnia dell'amica e collega Callie Thorpe in uno scatto in bianco e nero in cui entrambe appaiono in biancheria intima e nessuna delle due ha avuto paura di rivelare la cellulite e le imperfezioni.

La cosa particolare è che hanno chiesto all'amico fotografo di ritoccare quell'immagine con Photoshop, proprio come se dovesse essere pubblicata su un giornale. La differenza è incredibile: le ragazze appaiono decisamente più magre e con la pelle levigatissima. Nella didascalia del post in cui mette a confronto le due foto, Diana ha scritto: "Lo scopo è stato quello di mostrarvi come le riviste e i media hanno bisogno di modificare gli scatti. I modelli e le celebrità non sono come appaiono in quelle foto. Viviamo in un mondo falso ed è arrivato il momento di tornare alla realtà".

Il post è stato particolarmente apprezzato dagli utenti social, tanto che ha ricevuto quasi 14.000 like in pochi giorni e innumerevoli commenti in cui veniva apprezzata la versione non ritoccata. Le due modelle curvy sperano di diventare un esempio da seguire per tutte le donne che non riescono ad accettarsi così come sono: loro hanno dimostrato che si può essere belle anche con cellulite, smagliature e imperfezioni e che gli stereotipi imposti dai media sono falsi e irreali.