Negli ultimi tempi, sono sempre di più le donne single che che non riescono a trovare il partner perfetto ma che, al contrario, ottengono un incredibile successo dal punto di vista professionale. A provocare un fenomeno simile sarebbero una serie di motivazioni sociologiche. La società occidentale, anche se all'apparenza è più liberale rispetto ad altre culture, continua a rimanere patriarcale, relegando la donna a un ruolo subalterno.

Lo dimostra, ad esempio, il fatto che gli incarichi di un certo rilievo nelle aziende vengono sempre assegnati a uomini, creando numerosi fenomeni di sessismo nel mondo del lavoro. Come se non bastasse, pare proprio che i maschietti preferiscano le donne meno intelligenti e non in carriera anche dal punto di vista sentimentale: in questo modo, non si sentono minacciati dalla propria partner. A dimostrarlo, uno studio pubblicato sul "Personality and Social Psychology Bulletin", secondo il quale le donne più intelligenti sono meno attraenti agli occhi dei maschi. Questi ultimi vanno infatti alla ricerca di una compagna che sia disposta a sacrificare la carriera e il successo per loro, cosa impensabile per molte rappresentanti del sesso femminile, che hanno faticato duramente per raggiungere determinati risultati professionali.

Insomma, il motivo per cui moltissime sono ancora single è molto semplice: la loro intelligenza spaventa e fa scappare gli uomini. A quanto pare, per l'universo maschile non possono esistere donne sexy e intelligenti allo stesso tempo. Chissà quand'è che questo luogo comune antiquato diventerà solo un lontano ricordo.