Rose Geil è una donna di 39 anni, viene dall’Oregon e fin da quando era un’adolescente si è ritrovata a combattere contro i peli superflui. In particolare, le sono sempre cresciuti anche sul viso e la cosa le ha impedito di sentirsi attraente e sexy.

Aveva 13 anni quando le sono spuntati i primi peli in eccesso sul mento, sulle guance e sul labbro superiore, fin dal primo momento ha provato di tutto pur di farli scomparire, dal rasoio alla ceretta, fino ad arrivare alla pillola anticoncezionale e ai farmaci per il controllo della produzione di ormoni, ma ha una ricrescita così rapida che in un solo giorno si ritrova con una barba foltissima. Da adolescente non aveva una vita sociale come tutte le sue coetanee, si rifiutava di stare troppo tempo fuori casa o di andare ai pigiama party per paura di svegliarsi con il viso ricoperto di peli e di far scoprire il suo piccolo segreto ai compagni di classe.

E’ proprio perché non appariva molto cordiale che veniva emarginata e lasciata da sola. Se un tempo non riusciva proprio ad accettare il suo problemino, oggi le cose sono cambiate. Si è arresa e ha deciso di non depilarsi più e di lasciarla crescere. “Non potrei essere più felice, lasciar crescere la barba mi ha reso sicura di me. E’ sorprendente, non avrei mai pensato che sarebbe accaduto”, ha spiegato Rose, contenta di aver detto addio a lamette e trattamenti depilatori. Oggi, vuole far capire a tutte le donne che è inutile coprirsi e nascondere i peli superflui, si finisce solo per sentirsi insicure e brutte. Dal momento in cui si è fatta crescere la barba, la sua vita è cambiata.