Le ragazze a volte sanno essere davvero cattive, soprattutto quando la loro intenzione è prendere di mira una persona del loro stesso sesso. La britannica Harriet Rae lo ha capito bene.

Qualche giorno fa, si trovava in un negozio con dei semplici pantaloncini, quando due dipendenti hanno cominciato a prenderla in giro. Invece di abbassare lo sguardo e uscire, sentendosi inadeguata, la giovane ha deciso di reagire e di sfoggiare il suo più grande sorriso. Ha poi raccontato l'accaduto su Facebook, dove ha scritto:

Per le due ragazze che lavorano da Truro Superdrug. Ho sentito i commenti che avete fatto sul mio aspetto e sui miei pantaloncini. Avete parlato abbastanza forte da farvi sentire dalla maggior parte delle persone. Ovviamente non era la prima volta che facevate commenti e risate su un’altra ragazza, probabilmente di solito lei distoglie lo sguardo e riuscite a renderla davvero triste, ma oggi, a giudicare dalle vostre facce, non eravate pronte al profondo sorriso che vi ho rivolto. Solo così avete potuto capire che le vostre parole non mi avevano fatto male.

La cosa cosa che Harriet non riesce proprio a capire è il motivo per cui quelle commesse si divertono a fare del male gratuito alle clienti, visto che sicuramente non era la prima volta che lo facevano. Con lei, però, le loro parole non hanno funzionato. Il post che ha condiviso sui social non è rimasto un semplice sfogo. Il negozio "incriminato" è venuto a conoscenza dell'accaduto e si è scusato, promettendo che in futuro i dipendenti non si comportino più con tanta leggerezza.