Andare dal ginecologo è una delle cose che le donne odiano di più al mondo, soprattutto perché spesso non si ha il coraggio di fargli delle domande che, a proprio avviso, sono davvero imbarazzanti. A volte, però, è proprio quello l'unico modo per togliersi qualche dubbio sul ciclo, sul sesso e su altri piccoli "inconvenienti" che si registrano nelle parti intime. Shree Datta, ostetrica e ginecologa con base a Londra, ha provato a rispondere alle domande più comuni sulla salute intima femminile che nessuno osa fare: ecco quali sono.

1. Come faccio a sapere se le mie perdite vaginali sono normali?

Avere delle perdite vaginali è assolutamente normale, anzi, quando sono chiare, lattiginose e inodore sono un segno della buona salute delle parti intime, visto che così facendo viene naturalmente tenuto sotto controllo l'equilibrio batterico. Nel momento in cui il colore e l'odore delle perdite cambia, è bene rivolgersi al ginecologo poiché potrebbe essere dovuto alla presenta di un'infezione.

2. Mestruazioni abbondanti: qual è la causa e come posso risolverlo?

La frequenza e la durata dei cicli mestruali varia da persona a persona, dunque non si può stabilire un unico concetto di "normalità". È bene monitorare la situazione e, nel caso in cui le perdite siano davvero pesanti con coaguli ed emorragie, sarebbe opportuno chiedere un consulto al ginecologo per capire a cosa sono dovute.

3. Perché è doloroso fare sesso?

Sono molte le donne che provano dolore durante il sesso ed esiste un elenco piuttosto lungo di possibili cause, dallo stress a una posizione particolare, fino ad arrivare ad alcuni cambiamenti ormonali dovuti al ciclo mestruale. In alcuni casi basta usare un lubrificante, in altri il problema potrebbe nascondere infezioni o endometriosi. Per togliersi ogni dubbio, sarebbe bene chiedere un consulto medico.

4. Perché urino spesso?

Sentire spesso lo stimolo di urinare può creare non pochi problemi, soprattutto quando ci si trova fuori casa. Il motivo per cui accade? Di solito è perché si beve troppa acqua o troppo alcol e caffeina. Nei casi più preoccupanti potrebbe trattarsi di una infezione del tratto urinario o di una vescica iperattiva, due condizione da trattare con degli appositi farmaci prescritti dal medico.

5. Perché sanguino tra le mestruazioni e dopo il sesso?

Quando si sanguina tra un ciclo e l'altro, sarebbe bene annotare il giorno in cui è avvenuto, così da comunicarlo al ginecologo e capire le possibili cause. Di solito la cosa può accadere quando si cambia la pillola contraccettiva o nel giorno dell'ovulazione ma potrebbe nascondere anche infezioni o gravidanza, dunque non è assolutamente un sintomo da sottovalutare.

6. Non ho il ciclo da tre mesi ma il test di gravidanza è negativo, perché?

Ci sono molte ragioni oltre alla gravidanza per cui le mestruazioni non arrivano ma solitamente è sempre sintomo della presenza di un problema. Potrebbe essere a causa di un forte stress, di menopausa precoce, di dimagrimenti estremi, a determinarlo con sicurezza può essere solo il ginecologo.

7. Ho dolori alla pancia prima delle mestruazioni, perché?

A molte capita di avere dolore pelvico nella seconda metà del ciclo mestruale. Se peggiora fino all'arrivo delle mestruazioni, si potrebbe trattare di endometriosi o di qualche infezione, dunque è necessario chiedere al medico per avere una diagnosi specifica.

8. Devo radermi le parti intime prima di andare dal ginecologo?

Non è necessario radersi o fare la ceretta prima di andare dal ginecologo, un medico riesce lo stesso a fare la visita. L'unico caso in cui è consigliata la depilazione è quando bisogna eseguire un'operazione sulla pelle intorno alla vagina.