Il bagno è uno degli ambienti della casa in cui passiamo moltissimo tempo, quello in cui dedichiamo alla beauty routine di prima mattina oppure ci concediamo una doccia rilassante a fine giornata. Nella maggior parte dei casi, però, dimentichiamo che è una stanza calda e ad alto tasso di umidità, finendo per mettere a rischio la consistenza e l'efficacia dei prodotti che conserviamo proprio lì. Ecco dunque quali sono le cose che non dovrebbero mai essere tenuti in bagno per evitare di comprometterli.

1. Medicinali – Tenere i medicinali in uno dei cassetti dei mobili del bagno è un'abitudine sbagliatissima perché rischia di comprometterli e di fargli perdere la loro efficacia. Il motivo? La temperatura e il tasso di umidità di quella stanza sono decisamente variabili, cosa che potrebbe renderli meno efficaci oppure accelerarne il deterioramento. Meglio dunque scegliere una dispensa in un ambiente fresco o una cassettiera della camera da letto.

2. Trucchi e pennelli – Il bagno è il luogo in cui la maggior parte delle donne si dedica alla propria beauty routine e per comodità lascia i prodotti cosmetici e i pennelli a portata di mano, peccato solo che si tratta di una scelta sbagliatissima. I pennelli vengono esposti a germi e batteri e vanno facilmente incontro alla formazione di muffa, mentre gli ombretti potrebbero essere compromessi a causa dell'umidità.

3. Profumo – Sono molti quelli che conservano il profumo in bagno per evitare di avere la fragranza sempre "sotto il naso" ma la verità è che ne accelerano il processo degenerativo. Esponendo il prodotto a temperature calde e all'umidità, si favorisce l'ossidazione, togliendo intensità al profumo. Per avere un effetto prolungato sarebbe bene conservarlo in camera da letto.

4. Rasoi – Chi non conserva i rasoi all'interno del proprio bagno, così da averli sempre a portata di mano all'occorrenza? In pochi, però, sanno che così facendo ne favoriscono l'ossidazione e la formazione di ruggine. Il segreto per evitarlo è lavarli e asciugarli bene al termine di ogni utilizzo e conservarli in una cassettiera in camera.

5. Smalto – A quale donna non è mai capitato di ritrovarsi con uno smalto denso e appiccicoso poco dopo l'acquisto? Probabilmente è perché lo ha conservato all'interno del bagno, ovvero in un luogo umido e caldo, che potrebbe alterarne il colore e la densità. Il segreto per evitare che succeda ancora? Mettere lo smalto in frigo.

6. Creme solari – Le creme solari hanno una precisa scadenza che viene indicata sulla confezione ma possono perdere la loro efficacia se conservate in ambienti troppo caldi. Come se non bastasse, i vapori forti favoriscono lo sviluppo della muffa al loro interno.

7. Apparecchi elettronici – Apparecchi elettronici e acqua non dovrebbero mai stare nello stesso ambiente per evitare di mettere a rischio la propria vita. Il tasso di umidità elevato che si registra nel bagno potrebbe compromettere il funzionamento del cavo di ricarica del cellulare o della radio, mandando dunque il prodotto in corto circuito nel peggiore dei casi.