Oggi ci sono gli One Direction, i The Wanted e i Jonas Brothers, ma tutte le donne che sono cresciute negli anni ’90 diranno sicuramente che ai loro tempi anche le boyband erano diverse. Quei gruppi di ragazzi ci hanno fatto sognare con le loro canzoni d’amore e con i loro visi perfetti. Certo, non stiamo parlando dei Beatles, ma si trattava di un amore incondizionato e platonico, di una passione che riempiva ogni pagina dei nostri diari. Erano gruppi di ragazzi, al massimo venticinquenni, che intonavano in coro hit pop molto orecchiabili e che interpretavano coreografie sensuali. Ogni membro del gruppo doveva immedesimarsi con uno stereotipo: il romantico, il bello e dannato, il dolce e così via. Scopriamo quali sono le boyband che hanno fatto impazzire le ragazzine degli anni ’90.

1. Take That – Ad aprire le danze nel mondo delle boyband sono sicuramente i Take That, Gary Barlow, Robbie Williams, Howard Donald, Jason Orange e Mark Owen hanno fatto innamorare milioni di ragazze con i loro balletti sensuali e le loro facce d’angelo. Chi non ricorda le scene di panico all’annuncio del loro scioglimento? La carriera di Robbie Williams è andata molto avanti, mentre il resto del gruppo, a parte varie reunion, è caduto nel dimenticatoio.

2. Backstreet Boys – Nick, Brian, A.J., Howie e Kevin sono i cinque ragazzi americani, che hanno fatto il giro del mondo con le loro canzoni e i loro tour. Tutte le donne che oggi avranno dai 25 ai 30 anni ricorderanno per forza l’immensa carica erotica del loro video "Quit playing games with my heart", di cui è stata proposta anche una versione italiana. Oggi, sono tutti padri di famiglia, ma continuano a suonare insieme.

3. Five – Chiamati anche 5ive, sono la boyband britannica che ha avuto successo con tre album pubblicati dal 1997 al 2001. E’ proprio dei Five una cover di "We will rock you" dei Queen. Dopo aver fatto impazzire gli ormoni delle ragazzine per qualche anno, si sono oggi ritirati a vita privata.

4. ’Nsync – Le ragazze degli anni ’90 hanno sempre considerato gli ‘Nsync una copia mal riuscita dei Backstreet Boys. E sì, perché tutte noi avremo partecipato almeno una volta ad una battiglia tra fan di diverse boyband. Dopo lo scioglimento, Justin Timberlake, forse a causa dello sviluppo, è diventato un sex symbol ed ha intrapreso la carriera solista, raggiungendo un successo mondiale.

5. Ultra – Quattro ragazzi, non tutti bellissimi, che hanno scalato le classifiche con la hit "Say it Once". Si dice che abbiano pubblicato due album, ma in realtà il loro successo è durato una sola estate.