Erano gli anni ’80 quando Banderas era ancora Zorro, quando non esistevano i vegani e quando le nostre mamme si preoccupavano ancora di farci mangiare solo cibi sani. Alla tv impazzavano Ciao Ciao, il pupazzo Uan e Bim Bum Bam con Paolo Bonolis. Le merendine erano soffici e piene di crema,  alcune sono sopravvissute, altre sono scomparse e altre ancora sono state modificate: hanno il potere di riportarci alla mente i ricordi della nostra infanzia. Ma quali erano le merendine che portavamo nei nostri cestini negli anni ’80? Quali mangiavamo a merenda mentre guardavamo il nostro cartone preferito?

1. Soldino – I bambini nati negli anni ’80 diranno ancora oggi che non esistono più merendine buone come il soldino: mangiare prima il soldo di cioccolato per poi passare al morbido quadrato era un vero e proprio rito.

2. Tegolino – Il tegolino esiste ancora, ma i trentenni di oggi ricorderanno la sua versione originale: più piccola, ma con una quantità di cioccolato illimitata.

3. Urrà Saiwa – Prima che nascessero i Loaker, i wafer preferiti dai bambini erano gli Urrà Saiwa, totalmente ricoperti di cioccolato.

4. Kinder Brioss e Duplo – “Nutri tuo figlio da campione” era il loro motto. Rispetto alla loro versione moderna, le due merende erano più gustose e più ricche di crema.

5. Ciocorì e Biancorì – Con la loro croccantezza, impazzavano negli anni ’80. Chi è che non ricorda i due coniglietti sulla confezione?

6. Rollini Motta – Ormai i rollini Motta non esistono più. Arancia, cioccolato e nocciola erano le tre varianti della merendina, che era una tra le più mangiate tra i banchi di scuola.

7. Raider – Se i bambini di oggi mangiano il Twix, per i bambini degli anni ’80 lo stesso snack continuerà a chiamarsi per sempre il Raider.

8. Crostatina – La crostatina è ancora una delle merendine più amate dai bambini, ma la versione anni ’80 era leggermente diversa.

9. Yo-Yo – La Yo-Yo Motta era molto simile a quella attuale, ma molto più ricca di cacao: per il resto, neanche nella sua prima versione si poteva mangiare senza un adeguato rifornimento di liquidi.

10. Uao Saiwa – Era il pacchetto di biscotti Saiwa, in cui Snoopy insegnava l’inglese ai bambini.