Dopo quasi 70 anni di attività, Laura Ashley, celebre casa di moda e design tessile per interni potrebbe essere sull’orlo di una crisi difficile da superare. Le vendite, già in calo da qualche anno, sono crollate del 10,8% su base annua nella seconda metà del 2019, come affermato dal Guardian. Il problema principale è nella domanda da parte dei consumatori, che è andata a ridursi nel corso degli anni e in particolar modo dopo Natale, quando c’è stato una brusca diminuzione nella richiesta delle scorte. Al momento a rischio sono molti dei suoi negozi, sebbene oltre 40 attività siano già state chiuse dal 2015 a oggi, il timore è per i circa 2.700 dipendenti che lavorano per la storica società inglese.

Laura Ashley, la storia del marchio

Fondata nel 1953 da Laura Ashely e suo marito Bernard, con i suoi famosi tessuti floreali in stile Piccole Donne, ha conquistato il cuore di centinaia di magliaia di clienti. Localizzata inizialmente nel Galles, tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta è diventata una delle aziende leader nel settore del design tessile. Dal 1998 il gruppo malese MUI ne è diventato azionista, aggiungendo il marchio Laura Ashley a un impero ben più vasto, con interessi nel mondo della ristorazione, degli alberghi e della finanza. Al momento la società, controllata dal multimilionario Khoo Kay Peng, sta dialogando con la sua banca, la Wells Fargo, per cercare di ottenere finanziamenti a breve e medio termine. «Se il gruppo resta incapace di accedere al livello richiesto di finanziamento, la società dovrà prendere in considerazione tutte le opzioni appropriate», ha dichiarato Laura Ashley in una nota.

Lady D e l'amore per i pattern

Sinonimo dello stile british e del gusto per l’arredamento d’interni, il marchio Laura Ashley ha scritto un’epoca. Trame eleganti, piccoli motivi floreali e colori tenui da sempre caratterizzano l’impronta stilistica del brand inglese che, destinato inizialmente alla produzione di tessuti per la cucina, si è ben presto arricchito, arrivando ad arredare casa e e riempire gli armadi. Proprio dei suoi capi di abbigliamento, dalle trame country e romantiche, se ne era innamorata la principessa Diana. Che fosse un'occasione formale o una semplice passeggiata, Lady D con indosso un Laura Ashley era la combinazione perfetta tra femminilità ed eleganza.