Lapo Elkann ha venduto la sua Ferrari 458 Italia Camouflage ma lo ha fatto per un motivo nobilissimo. Ha partecipato infatti alla ventitreesima edizione della serata di beneficenza “Cinema Against Aids”, tenutasi a Cap d'Antibes, in Costa Azzurra. L’obiettivo era raccogliere un’elevata quantità di denaro per sostenere la fondazione AmfAR nella lotta una malattia che uccide ancora moltissime persone come l’Aids.

Lapo ha messo all’asta la sua iconica Ferrari mimetica, esemplare unico creato quando è stata lanciata a Maranello l’unità “Ferrati Tailor Made”, da cui è poi nata l’idea di Garage Italia Customs, l’azienda milanese di personalizzazioni. E’ verniciata a mano con tre diverse sfumature di verde e con il marrone, la fantasia è ripresa anche sulle pinze dei freni, sulla cover del motore, sui sedili, sul cruscotto e sui pannelli porta. Inoltre, al posto del classico cavallino, la Ferrari è stata personalizzata con un simbolo della pace. Il prezzo a cui a cui è stata venduta la mitica auto? Ben un milione di euro.

"Sono entusiasta che la mia Ferrari abbia contribuito al successo di AmfAR, causa cui sono legato da anni e ai cui fini credo fermamente e sono felice che questo mio gesto abbia permesso di raccogliere una cifra importante che permetterà di continuare a finanziare i numerosi progetti della fondazione per la lotta contro l’Aids”, ha dichiarato Lapo Elkann, felice di aver dato il suo sostegno ad una causa tanto importante. L’uomo che si è aggiudicato l’auto e che potrà realizzare il sogno di molti maschietti, camminando per le strade della sua città accompagnato dal rombo del motore, è Ron Burkle, investitore e filantropo azionista di Whole Foods.