Si chiama Tori Keller ed è una mamma dell'Alabama, la cui storia sta facendo il giro del web. Aveva 19 anni quando ha conosciuto il suo partner Tyler Hallman su Tinder, tra loro è stato amore a prima vista, tanto da aver deciso di mettere subito su famiglia. Poco dopo, infatti, la ragazza ha scoperto di essere incinta ma la cosa che non si aspettava è che avrebbe dato alla luce ben quattro gemelli. La notizia l'ha lasciata scioccata e allo stesso tempo felice, anche se sapeva che la gravidanza sarebbe stata molto dura. Arrivata alla 15esima settimana, infatti, sono comparsi i primi problemi. Aveva notato che i movimenti dei feti erano diminuiti e, quando è andata a fare l'ecografia, ha scoperto che tre delle bambine che portava in grembo erano morte nel suo utero.

L'ultima era riuscita a sopravvivere solo perché non condivideva la placenta con le altre. I medici, però, le hanno detto che, se avesse voluto mettere al mondo la superstite, avrebbe dovuto continuare a portare nella pancia anche i feti senza vita. Con una forza disumana che solo le mamme possono vantare, Tori ha deciso di non lasciarsi sopraffare dalla tristezza. "Ho dovuto continuare, non sapevo che sensazione provare ma non avevo scelta, non avrei potuto rinunciare alla mia ultima bambina", ha spiegato la ragazza. Nonostante fosse in lutto, ha deciso di andare avanti con il sorriso e a quanto pare il suo coraggio è stato premiato. Alla 23esima settimana è entrata in travaglio e ha partorito Athena. Certo, essendo nata prematura, è dovuta rimanere a lungo sotto osservazione ma oggi sta bene, ha 3 anni e rende la mamma e il papà più felici che mai.