Lady Diana ha perso la vita in un incidente a Parigi nel 1997 ma, nonostante siano passati più di 20 anni da quella tragedia, ancora oggi viene ricordata con particolare affetto. È stata definita la "principessa del popolo" per la sua umiltà, ha dimostrato di essere una mamma amorevole con i principi William ed Harry ed è diventata anche una vera e propria icona di stile, tanto che i look sfoggiati tra gli anni '80 e '90 continuano a essere moderni e super richiesti. Non sorprende, dunque, che uno dei suoi leggendari vestiti verrà presto messo all'asta. Si tratta dell'abito sfoggiato nel 1985 per l'incontro alla Casa Bianca con John Travolta, con il quale la Duchessa del Galles si diede alle danze scatenate.

La storia dell'abito di velluto a balze di Lady Diana

Nel 1985 John Travolta era uno degli attori più richiesti al mondo dopo aver spopolato con il film "La Febbre del sabato sera" ma non avrebbe mai immaginato che un giorno avrebbe trasformato in realtà uno dei suoi più grandi sogni, ovvero quello di conoscere la principessa Diana. L'incontro avvenne il 9 novembre di quell'anno durante un gala alla Casa Bianca, in occasione del quale l'allora First Lady Nancy Reagan chiese al divo di invitare a ballare la moglie di Carlo. Quest'ultima indossava un abito passato alla storia, un modello di velluto blu notte firmato Victor Edelstein che andava contro la rigida etichetta reale. Il motivo? Non era caratterizzato solo da una splendida gonna a balze ma anche da uno scollo a barca che lasciava le spalle scoperte, un dettaglio vietato alle donne della Royal Family. Alla Duchessa piaceva così tanto che lo indossò anche in altre tre occasioni: nel 1986 in Austria, nel 1991 alla Royal Opera House e per un ritratto di Lord Snowden nel 1997.

È stato venduto all'asta per tre volte

L'abito indossato da Diana per ballare con John Travolta verrà presto messo in vendita, il 9 dicembre andrà all'asta alla Kerry Taylor Auctions di Londra, si partirà da una base di 350.000 sterline, ovvero circa 400.000 euro, ma non si esclude il raggiungimento di cifre ancora più esorbitanti. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, non è la prima volta che viene venduto, un'asta ci fu già a due mesi dalla morte della principessa, nel giugno del 1997, quando venne valutato 100.000 sterline, successivamente devoluti a una raccolta fondi a favore della ricerca contro l’Aids. Successivamente venne acquistato dalla donna d'affari Maureen Dunkel, che però, dopo essere andata in bancarotta, lo cedette a un uomo inglese per 240.000 sterline, ovvero 281.000 euro. Insomma, nonostante la creazione di Victor Edelstein abbia più di 30 anni, continua a essere super attuale, anche se tutti la assoceranno sempre alla bellezza senza tempo della principessa Diana.