Si chiama Nemis Quinn Mélançon-Golden, è un bambino di 8 anni di Montreal e, nonostante la tenera età, è già una drag queen. Il suo nome d'arte è Lactatia e, dopo essersi esibito con la nota Bianca Del Rio all’ultima data del “Werq The World Tour”, è diventato una vera e propria star dei social. Usa eye-liner rosso, rossetto, unghie laccate, una parrucca di riccioli biondi, un abito da sera nero da donna decorato con dei lustrini e interpreta alla perfezione le donne che porta sul palco.

I genitori supportano il suo sogno di diventare una drag star, tanto che è la stessa mamma a realizzare i trucchi marcati ed esagerati che incantano tutti durante le esibizioni. Fin da piccolo, a Nemis è stato insegnato che non esiste nulla solo per femmine o solo per maschi, ha indossato i costumi da principessa della sorella e, allo stesso tempo, ha giocato con lo skateboard e con i mostri. Oggi possiede 5 parrucche da donna e ama questo insolito hobby. "Penso che chiunque può fare ciò che vuole nella vita. Non importa cosa pensano gli altri. Se vuoi essere una drag queen e i tuoi genitori non vogliono, necessiti di nuovi genitori”, ha dichiarato con fermezza il bimbo.

Quando è fuori dal personaggio, si identifica in un maschio, mentre durante le performance si trasforma in Lactatia, che lui stesso definisce una ragazza con il pene. Se da un lato i membri della comunità LGBT sostengono il suo coraggio, non sono mancati coloro che hanno criticato la scelta del bambino: i conservatori e i sostenitori della famiglia hanno infatti accusato i genitori e gli adulti che lo incoraggiano di violenza minorile poiché lo incitano a prendere parte a degli show osceni. Per il momento, Nemis/Lactatia non si pone interrogativi sul suo genere, si gode il successo ed è felice di essere diventato famoso in tutto il mondo.