Lacey Dangerstone ha 27 anni, viene da Fort Worth, in Texas, è mamma di due bambini ed ha pensato bene di sfruttare la cosa a suo favore. Pochi mesi dopo la nascita della sua prima figlia, Luna, nel 2012, ha cominciato ad allattare al seno anche i bambini di altre donne. Il primo è stato il figlio di un’amica della sorella, che doveva andare via per il weekend insieme al papà senza avere la possibilità di portare il piccolo, e da allora per lei è diventata un’abitudine, tanto che è arrivata ad allattare al seno 12 bimbi non suoi.

E’ un’esperienza dolce. Do da mangiare a Luna e poi all’altro bambino, la mia produzione di latte è aumentata in modo naturale. Con il mio lavoro aiuto le donne a tornare alle loro abitudini quotidiane”, ha spiegato Lacey. L’idea le è venuta dopo che sua mamma le ha raccontato che, per motivi lavorativi, era stata costretta ad assumere una babysitter che allattava anche al seno. Per lei, dunque, questa abitudine non è mai stata un tabù. Anche se in molti non hanno potuto fare a meno di definire la cosa “disgustosa” e “pericolosa”, lei ha affermato che è assolutamente naturale e che non c’è pericolo che il piccolo perda il suo rapporto esclusivo con la vera mamma.

Il suo obiettivo è incoraggiare le donne a continuare a ricorrere all’allattamento anche quando gli impegni lavorativi e professionali glielo impediscono. E' proprio per questo che ha cominciato a raccontare la sua esperienza sui social media: nutrire il bambino in modo naturale fa bene alla sua salute e dovrebbe essere fatto per almeno 6 mesi dopo la sua nascita.