Siamo sempre stati abituati a vedere le star internazionali calcare il red carpet con i loro abiti più eleganti e trendy e non ci sorprendiamo di fronte a un look audace che lascia poco spazio all'immaginazione, visto che è un semplice "trucco" usato dalle celebrities per farsi notare e per far parlare di sé nei giorni successivi. Non in tutti i paesi del mondo, però, viene apprezzata l'ostentazione della propria sensualità e lo ha capito bene Rania Youssef. L'attrice egiziana rischia infatti 5 anni di carcere per aver indossato un vestito troppo trasparente al Cairo Film Festival.

Il look considerato scandaloso di Rania Youssef

Rania Youssef è un'attrice egiziana di 44 anni e lo scorso giovedì ha preso parte al Cairo Film Festival. Così come fanno tutte le star, anche lei per calcare il red carpet ha deciso di puntare tutto su un look elegante e sensuale capace di esaltare la sua bellezza ma purtroppo la cosa ha avuto delle conseguenze assurde. La Youssef ha infatti indossato un abito nero di Elisabetta Franchi realizzato con un tessuto "a rete" trasparente che rivelava chiaramente il body intimo ma, poco dopo la sua apparizione in pubblico, è stata travolta dalle polemiche, finendo addirittura in tribunale. Il governo del suo paese l'ha infatti accusata di "incitamento alla dissolutezza" e ora, dopo essere stata rinviata a giudizio, rischia 5 anni di carcere. Nonostante Rania non sia stata la prima ad aver sfoggiato un outfit tanto audace, si è vista ugualmente costretta a scusarsi, facendo riferimento al fatto che non avrebbe indossato quel capo se avesse saputo che sarebbe andata incontro a problemi simili.