Ashley Soto è una ragazza di 21 anni, viene da Orlando, in Florida, e, a partire dall’età di 12 anni, ha cominciato a soffrire di vitiligine. All’inizio non riusciva proprio ad accettare quelle macchie, tanto che indossava sempre maglie a maniche lunghe e cercava di uscire di casa il meno possibile. I compagni di classe la prendevano in giro, le dicevano che aveva fatto la doccia in candeggina e lei non ha fatto altro che perdere completamente la fiducia in se stessa, dubitando della sua bellezza.

La prima macchia è comparsa sul collo nell’età in cui non sapevo ancora chi ero. Col passare del tempo, le cose sono peggiorate e ho cominciato a ricevere offese e commenti negativi da tutti”, ha dichiarato la ragazza, ripensando al periodo più buio della sua vita. Alla fine, però, qualcosa è cambiato e, crescendo, è riuscita ad accettarsi così com'è. Ha cominciato a condividere alcune sue foto in bikini e, a dispetto di quanto si aspettava, i commenti sono stati tutt'altro che negativi.

Dopo anni di sofferenza e di ansia, ha ritrovato fiducia in se stessa e non ha più paura di mostrare il suo corpo. Ha capito che ogni donna è bella e che  quelle macchie che ha sulla pelle non possono rovinarle la vita. Condivide in continuazione selfie con le macchie in mostra con i 10.000 followers che ha guadagnato e non potrebbe essere più felice. Finalmente, ha mostrato a tutti quei ragazzini che la prendevano di mira il suo valore, oggi potrebbe essere scambiata tranquillamente per una modella.